È morto l’attore Rutger Hauer, addio al replicante ribelle di Blade Runner

Il suo personaggio più famoso, Roy Batty nel film Blade Runner, moriva proprio in un futuristico 2019

È morto a 75 anni Rutger Hauer, l’attore olandese che divenne famoso in tutto il mondo per il suo ruolo di Roy Batty in Blade Runner, personaggio che nel film degli anni ’80 moriva in una Los Angeles ambientata in un futuristico 2019. Lo ha reso noto il suo agente dopo il funerale, tenutosi il 24 luglio. Il decesso sarebbe avvenuto nella sua casa nei Paesi Bassi.

La sua più celebre performance è avenuta in un film, Blade Runner di Ridley Scott, che è inizialmente stato un flop. Nel 1982, ha interpretato il criminale sentimentale Roy Batty, leader di una gang di fuorilegge che si oppeneva a Harrison Ford. La pellicola è negli anni diventata un cult, e Batty è stato il ruolo più memorabile di Hauer.

Rutger Hauer in Blade Runner

Più di recente, Hauer ha recitato in Sin City di Cardinal Roark nel 2005, e in Batman Begins di Christopher Nolan. Era attivo nelle cause sociali: sponsorizzava Greenpeace e aveva fondato Starfish Association, un’associazione non-profit che si dedicava a creare consapevolezza sull’AIDS.

Leggi anche: