Usa, il killer della sinagoga di Pittsburgh rischia la pena di morte

La richiesta è «giustificata» dalla «mancanza di rimorso» di Bowers, si legge nella documentazione depositata in tribunale

Il Dipartimento di Giustizia chiederà la pena di morte per Robert Bowers,
il killer della sinagoga di Pittsburgh autore della strage antisemita più sanguinosa della storia degli Stati Uniti.

La richiesta è «giustificata» dalla «mancanza di rimorso» di Bowers, si legge nella documentazione depositata in tribunale.

La pena capitale, sospesa da una moratoria del 2003, è stata richiesta a un mese di distanza dall’annuncio del dipartimento di volerla istituire nuovamente.

La vicenda

Il 27 aprile scorso, Bowers ha fatto irruzione nella sinagoga di Poway, un sobborgo di San Diego, in California, e ha ucciso una donna di 60 anni, altri tre sono rimasti lievemente feriti. Il sindaco di San Diego Steve Vaus aveva definito l’attacco «un crimine d’odio». Stessa espressione usata da Donald Trump che ha commentato l’attacco dal Wisconsin dove si trovava per un comizio.

Leggi anche: