Usa, l’uragano Dorian raggiunge categoria 5 e si avvicina alle Bahamas – Il video dallo spazio

Le raffiche potrebbero superare i 260km/h. Il primo impatto è previsto per oggi sulle coste dell’arcipelago delle Bahamas, e puntare poi verso Florida, Georgia e South Carolina

La forza dell’uragano Dorian ha raggiunto il massimo della scala Saffir Simpson, diventando così una tempesta di categoria 5, e si avvicina sempre più verso le isole Bahamas, portando con sé raffiche fino ai 260km/h. 

Secondo l’ultimo bollettino del National Hurricane Center Usa pubblicato alle 8.00 ora locale (14.00 in Italia), Dorian raggiungerà l’arcipelago delle Bahamas in giornata, causando piogge «molto intense» e un «sensibile aumento del livello del mare». 

Hubert Minnis, primo ministro delle Bahamas, ha chiesto alle persone che si trovano sull’arcipelago di mettersi al sicuro, definendo Dorian una «minaccia per la vita».

Lo stato di emergenza è stato altresì proclamato dal governatore della Florida, Ron De Santis, dove l’uragano potrebbe arrivare tra lunedì e martedì, ma non è ancora possibile calcolare con quale intensità si abbatterà sulle coste dello stato americano e se eventualmente cambierà traiettoria.

L’allarme di Donald Trump

Nel frattempo, anche il South Carolina ha dichiarato lo stato di emergenza e si prepara a difendersi dal ciclone. E il presidente statunitense Donald Trump, con un tweet, ha sottolineato come «Il South Carolina potrebbe essere colpito con molta più violenza rispetto a quanto inizialmente pensato; così come la Georgia e il North Carolina». 

«(Dorian) – ha continuato Trump – si sta muovendo molto rapidamente ed è molto difficile predirne la direzione, (sappiamo solo che) è uno dei più grandi e forti uragani a cui abbiamo assistito negli ultimi decenni. Restate al sicuro!».

La foto di Luca Parmitano

L’uragano Dorian era stato immortalato dall’astronauta italiano Luca Parmitano, a bordo della Stazione spaziale internazionale per la missione Beyond. Parmitano ha pubblicato la foto della tempesta che da qui a poco colpirà gli Stati Uniti social scrivendo: «Guardando dentro l’occhio della tempesta».

Video credits: @Space_Station / Twitter
Foto copertina: Luca Parmitano / Twitter

Leggi anche: