«Mattarella mi fa schifo, e Pertini baciò la bara di Tito, quello delle foibe». Comencini, deputato leghista: un troglodita a Pontida

di OPEN

Dal raduno leghista, la sparata del parlamentare del Carroccio

A quanto pare l’insuccesso ha dato alla testa a qualche parlamentare della Lega. Parlando a Pontida pochi giorni dopo essere passato con il suo gruppo all’opposizione il deputato Vito Comencini, veronese, se n’è uscito con due frasi inqualificabili. La prima riguarda l’attuale capo dello Stato, Sergio Mattarella: «Posso dirlo? Questo Presidente della Repubblica mi fa schifo! Mi fa schifo chi non tiene in conto della 34% dei cittadini». Così, testuale.

Poi, pochi secondi dopo, sempre nello stesso intervento davanti all’assemblea della Lega giovani in una tensostruttura a poche decine di metri dal famoso pratone di Pontida Comencini ha aggiunto: «Certo anche Pertini baciò la bara di Tito, quello che ha fatto le Foibe». E se l’affermazione su Mattarella dimostra solo estrema ignoranza istituzionale, qui mancano proprio i fondamentali, perché Comencini rispolvera una bufala creata e rimbalzata negli ambienti dell’estrema destra. Valga a smentirla in modo… tombale il fact checking pubblicato qui 7 mesi fa.

Leggi anche: