Conte incontra i sindacati. Gualtieri: «Confermati quota 100 e reddito di cittadinanza»

Durante il tavolo con le associazioni sindacali, il premier ha promesso «misure serie contro l’evasione fiscale» e di «alleggerire la pressione fiscale»

Quota 100 e reddito di cittadinanza continueranno a esserci. Ad annunciarlo, secondo l’agenzia AdnKronos, sarebbe stato il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, durante l’incontro con i sindacati a cui ha preso parte anche il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Durante il tavolo con le associazioni sindacali, Conte ha annunciato un piano straordinario per la sicurezza sul lavoro e «misure serie contro l’evasione fiscale».

L’incontro, per parlare di manovra economica, si è svolto a Palazzo Chigi. Conte ha promesso di «tenere i conti in ordine» a proposito della legge di Bilancio, ma anche di «alleggerire la pressione fiscale a partire dalla riduzione delle tasse sul lavoro, una nuova agenda di investimenti verdi e un Piano strutturale di interventi per il Mezzogiorno».

Hanno partecipato all’incontro i leader di Cgil, Cisl e Uil. Al tavolo è stata affrontata la questione del salario minimo, una norma che trova d’accordo Pd e M5s (anche se i due partiti avevano formulato proposte diverse).

«Abbiamo ribadito la nostra posizione e cioè che occorre dare valore ‘erga omnes’ ai contratti nazionali, in modo da risolvere non solo la questione della paga oraria, ma anche quella delle tutele e dei diritti», ha detto il segretario della Cgil Maurizio Landini.

Non è la prima volta che Giuseppe Conte incontra i sindacati per parlare di manovra economica. Già lo scorso luglio, durante il governo gialloverde, il premier aveva convocato le parti sociali a Palazzo Chigi, dopo le polemiche per il vertice al Viminale voluto dall’allora ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Leggi anche: