Di Caprio difende Greta dagli attacchi di Trump: «C’è chi preferisce il profitto al futuro»

L’attore, che da anni si impegna per sensibilizzare in merito al cambiamento climatico, ha supportato gli scioperi degli studenti, puntando il dito contro i Paesi negazionisti

Ancora una volta la star di Hollywood Leonardo Di Caprio ha vestito i panni del paladino dell’ambiente. L’attore e attivista ecologista americano ha appoggiato gli scioperi degli studenti per il clima e ha difeso Greta Thunberg dagli attacchi di questi giorni, intervenendo dal palco del Global Citizen Festival.

«Venerdì scorso milioni di giovani e di persone non sono solo usciti dalle proprie scuole e dai propri luoghi di lavoro, ma hanno preso una posizione», ha detto, citando le manifestazioni del Fridays for Future. «Hanno dato un esempio di leadership di cui il nostro pianeta ha disperatamente bisogno. Questi ragazzi hanno detto chiaramente e senza paura che non ci si può più permettere di non agire».

«Sorprendentemente, alcuni hanno reagito a questo movimento giovanile con tweet offensivi e toni negativi», ha detto, riferendosi senza citarlo al commento di Donald Trump sull’attivista svedese. «Si tratta di individui interessati più al profitto e al proprio interesse personale che al futuro».

Di Caprio ha anche criticato apertamente i politici che non hanno rispettato gli accordi di Parigi sul clima (tra i quali c’è lo stesso presidente Usa): «Hanno fallito in maniera assoluta. Il nostro futuro è a rischio e i nostri politici, ai quali ci affidiamo, non riescono a mettere un freno al pericolo, arrivando in certi casi a negare la scienza e la catastrofe climatica».

Leggi anche: