Taglio parlamentari, Baldino (M5s): «Ci aspettiamo comportamento leale da Pd e Italia Viva» – Video

I capigruppo della maggioranza si sono riuniti per mettere a punto un documento da presentare domani che dovrà indicare i contenuti e i tempi delle riforme che accompagneranno il provvedimento

L’8 ottobre sarà il giorno della verità per capire se la maggioranza assoluta dei deputati voterà a favore del taglio del numero dei parlamentari. Anche il Pd, che finora si era opposto alla riforma costituzionale proposta dal M5s ha deciso di votare a favore: si tratta di una delle condizioni che ha permesso la nascita del governo Conte bis.

La prova però sarà domani pomeriggio in aula. «Non temiamo sorprese, ci aspettiamo comportamento leale da Pd e Italia Viva», spiega l’onorevole Vittoria Baldino (M5s). Anche Forza Italia e la Lega potrebbero votare sì. Il nuovo parlamento sarà – in caso di voto favorevole – composto da 400 deputati e 200 senatori; ma probabilmente ci sarà anche un referendum confermativo.

Il Partito Democratico in cambio di questo ‘via libera’, ha chiesto alcune garanzie tra cui la riforma del funzionamento del Senato e soprattutto la riforma elettorale da far partire entro dicembre. Per questo i capigruppo della maggioranza di Camera e Senato si sono riuniti per mettere a punto un documento da presentare domani che dovrà indicare i contenuti e i tempi delle riforme che devono accompagnare il taglio dei parlamentari.

Leggi anche: