A Liliana Segre il dottorato honoris causa «per il suo impegno a favore di intercultura e tolleranza»

Ed è di oggi la proposta della senatrice di reinserire il tema di Storia all’esame di maturità: «Un modo per riconoscere la funzione della storia nella formazione delle nuove generazioni»

«Ho appena firmato il decreto, su proposta dell’università di Bergamo, per conferire il dottorato honoris causa alla senatrice a vita Liliana Segre per il suo impegno a favore dell’intercultura e della tolleranza». Così il ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti su Twitter.

Fonte: Lorenzo Fioramonti | Twitter

La proposta di Liliana Segre

Proprio oggi Liliana Segre ha proposto al ministro di reinserire il tema di Storia all’esame di maturità, ovvero «un modo per riconoscere la funzione della storia nella formazione delle nuove generazioni». «Ho posto il tema in Commissione al Senato» ha affermato Segre, auspicando «conclusioni capaci di impegnare il governo» su questo punto.

«L’insegnamento della storia contemporanea, in particolar modo quella del ‘900 con guerre mondiali, genocidi, totalitarismi» secondo la senatrice è «cruciale che abbia una collocazione adeguata nei curricula e nell’ambito della più generale formazione di ragazze e ragazzi. Conoscere la storia del proprio tempo aiuta non solo a evitare errori, ma anche a parlare di termini come tolleranza, interculturalità, accoglienza, solidarietà».

La replica del ministro

«La storia tornerà ad essere centrale nel dibattito, nelle scuole, e nell’attività scolastica» mentre sulla questione del tema di storia alla maturità «stiamo ragionando per vedere se riusciremo a farlo e in che modalità, senza essere in qualche modo partecipi di una “instabilità” dell’esame di Stato», ha detto il ministro dell’Istruzione, rispondendo all’appello lanciato dalla senatrice a vita.

Leggi anche: