Il debito sale, il deficit scende: la fotografia dell’Eurostat sul bilancio dell’Italia nel 2018

Il nostro Paese è penultimo in Europa per rapporto debito/Pil. Solo la Grecia fa peggio di noi. Anche le previsioni dell’Unione europea erano state più ottimiste

Lo scorso anno il debito italiano è salito al 134,8%. Contestualmente, il deficit è sceso dello 0,2% rispetto al 2017, passando dal 2,4% al 2,2%. Le cifre arrivano dall’Ufficio statistico dell’Unione europea e raccontano che l’Italia è il secondo Paese nella classifica del peggior debito in Europa. Solo la Grecia fa peggio di noi, attestandosi al 181,2% del Pil.

Non si prevedeva un peggioramento così elevato rispetto al 2017: il debito pubblico rispetto al Pil è cresciuto al 134,8%, +0,7%. Nonostante la diminuzione del deficit. Disattese le stesse previsioni economiche dell’Unione europea che, lo scorso aprile, indicavano un rapporto debito/Pil al 132,2%.

I Paesi in salute

I Paesi Ue che invece viaggiano ad altre velocità sono la Germania, dove il debito è sceso al 61,9% del Pil (-3,4%). In Francia, stabile al 98,4%. E anche la penisola iberica va molto meglio dell’Italia: in Spagna il debito è calato al 97,6% (nel 2017 era al 98,6%), in Portogallo è sceso al 122,2% (nel 2017 era al 126%).

Leggi anche: