L’infinito botta e risposta tra Burioni e Gasparri sulla sentenza Cannabis

«Studi», ha risposto 22 volte – per ora – il senatore di Forza Italia

Dopo la sentenza della Corte di Cassazione che stabilisce la liceità della condotta di chi coltiva cannabis all’interno della propria abitazione, in quantità limitate coerenti con l’uso personale, il dibattito tra politica e comunità scientifica non si arresta.

E dopo la sarcastica risposta di Roberto Burioni riservata all’ex presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani (Forza Italia), che in un tweet sosteneva che «Tutti coloro che fanno uso di cocaina, eroina e acidi hanno cominciato facendosi una canna», il virologo colpisce ancora. Questa volta con Maurizio Gasparri.

Tutto parte da un tweet dello stesso Burioni, che ha pubblicato un articolo per fare chiarezza sulla storia, principi attivi, utilizzo e pericoli della cannabis. L’articolo è scritto dal professor Antonello Bonci, Direttore Scientifico del National Institute on Drug Abuse dal 2010 al 2019.

Tra le tante risposte al tweet arriva anche quella del senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri, che accusa Burioni di essere un «diffusore di cose inesatte», nonché di «ignorare quanto è stato detto dagli organi della sanità italiana». 

«Senatore, l’articolo è stato scritto da uno dei più grandi esperti mondiali di dipendenze, il prof. Bonci, che negli Usa ha diretto per 10 anni il National Instutite of Drug Abuse, la massima istituzione statale. Il suo curriculum è stellare. Cordialità e auguri», replica il virologo.

«Lei ha molto da imparare – ribadisce Gasparri – la sommergeremo di verità, le sue bugie non le fanno onore». E Burioni, a sua volta: «Senatore lei è troppo severo con il Prof. Bonci, non tutti possono avere le sue capacità intellettuali. Sarà un grande giorno per la Scienza quello in cui lei sarà così generoso da trascurare per un attimo la politica per offrirci il suo contributo di conoscenza e lucida verità».

Ma il senatore Gasparri decide di rilanciare ancora: «Quando vuole, mi occupo da decenni di tossicodipendenze e la inonderò di studi che dimostrano la sua grave ignoranza, solo il Pd può prendere esempio da uno come lei».

Un botta e risposta che non accenna a placarsi. «Carissimo senatore la capisco: io mi occupo da decenni di calcio e mi aspetto di giocare gli Europei da centravanti», ribatte, ancora una volta, Burioni con toni sarcastici.

Fine alla discussione? Affatto. L’onorevole Gasparri non si tira indietro e risponde «Studi» a Roberto Burioni per (almeno) 22 volte consecutive. 

Alcuni dei tweet del senatore Gasparri indirizzati a Burioni / Twitter

«C’è uno su Twitter che si firma Maurizio Gasparri e che da questa mattina twitta compulsivamente “Burioni studia!”», sbotta a un certo punto il virologo. «Io all’inizio pensavo fosse il senatore e gli ho risposto seriamente ma ora ho il serio sospetto che sia qualche buontempone che mi sta prendendo in giro».

«Lei fa battutine perché, sommerso da informazioni scientifiche sui danni della cannabis, non sa cosa dire e rifiuta per viltà e ignoranza un confronto pubblico sul tema. Che pena», ribatte Gasparri. Per l’ultima volta. Almeno per ora.

Leggi anche: