Oscar 2020, nel trionfo di Parasite c’è un po’ di Italia. La “manina” di Gianni Morandi al regista sudcoreano – Il video

Nel film che ha trionfato negli Academy Awards si può ascoltare la canzone cantata da Gianni Morandi, che si schernisce: «Non me lo so spiegare, in Corea non ci sono mai stato!»

C’è un po’ di Italia nel film coreano Parasite che ha sbancato gli Oscar, conquistando 4 statuette, compresa quella per il miglior film, prima volta in assoluto per un film straniero. Nella pellicola infatti si può ascoltare la canzone In ginocchio da te, cantata da Gianni Morandi.

Lo stesso cantane, l’8 febbraio, a poche ore dall’assegnazione dei premi, aveva scritto in un post su Facebook, pubblicando le immagini della scena a cui la sua canzone fa da colonna sonora: «Nella notte tra il 9 e il 10 febbraio, saranno consegnati i premi OSCAR, al Dolby Theater di Los Angeles. Nelle nomination per il miglior film c’è anche PARASITE, un film coreano, che ha nella sua colonna sonora, una canzone italiana. Guardate qualche immagine e ascoltate la canzone che io conosco bene…».

Il cantante, ai microfoni di Sky, aveva commentato la sua “apparizione” nel film con stupore: «Non me lo so spiegare, in Corea non ci sono mai stato! Quel pezzo venne arrangiato da Ennio Morricone, uno che di Oscar se ne intende. Il film è bellissimo e farò il tifo per loro – aveva detto alla vigilia della notte degli Oscar – Chissà, magari mi invitano in Corea per fare una tourneé…». Aveva poi ricordato: «Girammo anche un film che portava lo stesso nome della canzone. Costò 50 milioni delle vecchie lire e incassò un miliardo».

Parasite, vera rivelazione di queste edizione degli Academy Awards, aveva già conquistato la Palma d’Oro al 72/o Festival di Cannes e molti altri premi internazionali. Una commedia che sfocia in dramma, il film narra le vicende di due famiglie agli opposti, i poverissimi Ki-taek e i ricchissimi Park.

Il climax drammatico dello scontro fra i due gruppi familiari si consumerà proprio sulle note della canzone cantata da Gianni Morandi. «L’ispirazione mi è arrivata con questa domanda: cosa accadrebbe se due famiglie – una ricca e una povera, che occupano quartieri molto diversi – si incontrassero? Cosa accadrebbe poi se quei due mondi dovessero alla fine scontrarsi?» ha spiegato il regista coreano.

Il film, distribuito da Academy Two dal 7 novembre 2019, ha incassato in Italia 2 milioni 300 mila euro circa ed è ancora in programmazione.

Leggi anche: