Pronta la compilation del Festival di Sanremo, ma senza il vincitore (e altri due brani)

No, non sarebbe una svista. Il motivo di questa scelta sarebbe legato a un mancato accordo economico

In tempi di streaming musicale, l’ultima polemica sul Festival di Sanremo si tinge di una sfumatura nostalgica. Come da tradizione, anche quest’anno con la rivista Tv Sorrisi e Canzoni verrà distribuita una compilation con tutte (o quasi) le canzoni interpretate sul palco dell’Ariston.

Due Cd quindi, in cui sono raccolti sia i brani della categoria Big che quelli della categoria Giovani. Una rassegna che però non è del tutto completa. Mancano tre brani all’appello: Nell’estasi o nel fango di Michele Zarrillo, Dov’è di Le Vibrazioni e, soprattutto, Fai Rumore, la canzone con cui Diodato si è aggiudicato questa edizione del Festival.

Come riporta, in esclusiva, Giornalettismo, non si tratterebbe (ovviamente) di una svista, ma di una scelta precisa. Ecco infatti le dichiarazioni rilasciate da Carosello Records, la casa discografica di Diodato:

Il brano non è stato inserito all’interno della tradizionale compilation Sanremo 2020 a causa del mancato accordo economico per i diritti tra la casa discografica e Mondadori

Leggi anche: