Mosca, un blogger finge di avere il coronavirus in metro: rischia 5 anni di carcere – Il video

Il video è stato condiviso online e ora Dzhaborov si trova in custodia cautelare

Cosa non si fa per un pugno di like. Anche orchestrare uno scherzo che potrà costare fino a 5 anni di carcere. Approfittando della psicosi collettiva, il blogger Karomat Dzhaborov ha finto di avere il Coronavirus su una metro di Mosca, con tanto di spasmi steso al suolo.


Il giovane, in tuta nera e mascherina, stava camminando lungo il vagone della metro – in una delle linee più trafficate della città russa – quando all’improvviso si è gettato sul pavimento e ha finto delle convulsioni. Alcuni ragazzi – suoi amici e complici – gli si sono avvicinati per aiutarlo, fino a che non sono corsi via gridando «Coronavirus!» e gettando nel panico l’intero vagone.

Il video è stato condiviso online ed è stato intercettato dalla polizia. Come riporta RT, le autorità hanno stabilito che si è trattato di un atto di teppismo volontario, mirato a provocare il panico – e per questo in Russia si rischiano fino a 5 anni di carcere e multe molto salate.

Dopo aver appreso delle accuse contro di lui, comunque, Dzhaborov – che non si aspettava conseguenze così gravi – si è consegnato alle forze dell’ordine spontaneamente. Attualmente, il blogger è in custodia cautelare, e rimarrà in carcere per 30 giorni in attesa della decisione delle autorità. I complici si trovano in stato di libertà vigilata.

Fonte video: Rt

Leggi anche:

Immagine copertina: RT su Twitter