Coronavirus, passeggeri italiani provenienti da Lombardia e Veneto bloccati alle Mauritius: rientreranno in 40

Le autorità locali hanno chiesto ai passeggeri di rientrare in Italia, oppure di sottoporsi a un periodo di quarantena nel Paese nell’oceano Indiano

Sono una quarantina (su circa 300) i passeggeri del volo Alitalia provenienti da Lombardia e Veneto ai quali in queste ore non è stato permesso lo sbarco alle Mauritius. Alcuni passeggeri di un volo proveniente dall’Italia sono stati bloccati all’aeroporto internazionale Sir Seewoosagur Ramgoolam (Mauritius) dopo lo sbarco a causa del timore di Coronavirus. Lo scrive l’Ansa citando “fonti informate”. Ora Alitalia sta predisponendo il rientro per 40 di loro.


La Farnesina «sta seguendo sin dalle prime battute la vicenda dell’aereo italiano bloccato a Mauritius, in contatto costante con la compagnia aerea Alitalia e con l’Ambasciata a Pretoria, competente per l’area, al fine di assicurare la massima assistenza agli italiani a bordo», dice il ministero degli Esteri in una nota.

Ai passeggeri sarebbe stato richiesto dalle autorità locali di accettare un periodo di quarantena oppure di rientrare subito in Italia. Si tratta di un volo Alitalia con 300 persone a bordo. Mentre sarebbe stato permesso lo sbarco ai passeggeri provenienti dalle zone italiane non a rischio coronavirus. Gli altri restano dentro l’aereo.

L’emergenza italiana per il coronavirus

L’emergenza italiana per il coronavirus apre oggi tutte le pagine dei principali quotidiani di tutto il mondo. E da oggi Israele vieterà a tutti i cittadini stranieri che sono stati in Corea del Sud e in Giappone negli ultimi 14 giorni di entrare nel paese e sta già negando l’ingresso ai visitatori provenienti da Cina, Hong Kong, Macao, Thailandia e Singapore Il ministero della Sanità ha anche affermato che tutti gli israeliani di ritorno da Italia, Australia e Taiwan che sviluppano sintomi di malattia devono essere esaminati secondo procedure dettagliate, spiega l’Agenzia Nova.

Nella serata di ieri le ferroviarie austriache hanno revocato il blocco ferroviario – durato qualche ora – al Brennero. Nella giornata del 23 febbraio le autorità di Vienna avevano deciso di bloccare tutti i treni da e per l’Italia a causa dell’aumento di contagi nel nostro Paese.

In copertina ANSA / Telenews | Un aereo dell’Alitalia in fase di decollo, Fiumicino, Roma, 7 febbraio 2020

Leggi anche: