Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Un filippino è stato aggredito da un italiano al Lidl perché scambiato per cinese? No! Il video mostra altro

Secondo utenti social e articoli pubblicati su siti e testate è il filippino l’aggredito, ma risulta il contrario

«Italiano scambia un filippino per cinese e lo pesta al supermercato: “Sei la causa del coronavirus”» titola un articolo del 24 febbraio 2020 del sito Spyit.it, diversamente dal titolo «Coronavirus, filippino aggredito al supermercato da un uomo che lo aveva scambiato per un cinese» dell’articolo pubblicato lo stesso giorno dalla testata Il Mattino. Entrambi i titoli sono sbagliati. Il video lo troviamo pubblicato anche su Twitter accompagnato dal seguente testo:

Un signore filippino, forse scambiato per cinese, è stato colpito al volto in un supermercato. Costretto a giustificarsi: “Io sono filippino, non sono cinese”. Ormai siamo alla follia #coronavirus

Nel video su Twitter, così come ne Il Mattino, non si riporta la nazionalità del presunto aggressore mentre considera l’aggredito un filippino scambiato per cinese. Osservando bene il video si scopre tutt’altro.

«In un filmato che sta circolando sui social nelle ultime ore, si vede un uomo aggredire il cittadino filippino con un violento pugno al volto, per poi cercare di colpirlo ancora», riporta Il Mattino, ma dall’analisi del video si scopre che a colpire l’uomo a sinistra è stato il filippino accusato di essere cinese:

Dal video non si riesce a comprendere se la lite sia nata a causa di una discussione riguardante il coronavirus. Dall’analisi, infine, risulta che a colpire l’uomo non è stato un italiano.

Il parere degli esperti

Continua a leggere su Open

Leggi anche: