Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Coronavirus. Il messaggio Whatsapp complottista sulla Cina «C’è qualcosa che non va in questo virus»

Un messaggio Whastaspp con informazioni false riguardo il coronavirus in Cina, tutto per alimentare il complottismo

Sta circolando un messaggio Whatsapp in cui vengono riportati alcuni dubbi in merito alla diffusione del nuovo Coronavirus in Cina, in particolare nelle città di Pechino e Shanghai. Il messaggio inizia con in questo modo:

C’è qualcosa che non va in questo virus
Wuhan a Shanghai = 629 km
Wuhan a Pechino = 1052 km
Wuhan a Milano = 8700 km
Wuhan a New York = 12000 km
Wuhan a San Paolo = 17.964 km
Wuhan a Londra = 8880 km
Wuhan a Parigi = 8900 km
Wuhan in Spagna = 9830 km
Wuhan in India = 3575 km
Wuhan in Iran = 6560 km
Qualcosa è sbagliato…!
Il virus cinese è nato nella città di Wuhan, in Cina, e ora ha raggiunto tutti gli angoli del mondo, ma questo virus non ha raggiunto la capitale della Cina: Pechino e la capitale economica: Shanghai, vicino a Wuhan.
Perché?

La segnalazione ricevuta da Carlo al numero 3518090911

Sostenere che il coronavirus non abbia raggiunto la capitale della Cina, Pechino, è un’affermazione falsa. Basta andare a leggere il sito Chinacdc.cn per leggere i report e i numeri dei casi riscontrati anche nelle città citate dal messaggio Whatsapp. Nonsolo, basta andare nella sezione dedicata del sito ufficiale Beijing.gov.cn per osservare i dati – anche in lingua inglese qui – aggiornati ad oggi 4 aprile 2020:

I casi di Covid-19 a Pechino in data 4 aprile 2020.

Lo stesso vale anche per Shanghai e tante altre città, ma a differenza di Wuhan il numero di casi è considerevolmente minore.

Pechino non è stata chiusa?

Il messaggio Whatsapp riporta quanto segue:

Pechino è la città in cui vivono tutti i leader della Cina, i leader militari vivono lì, quelli che controllano il potere della Cina vivono lì, e Pechino non è stata chiusa, non è stata messa in quarantena, non è stata chiusa. È aperto! Il virus cinese non ha alcun effetto lì.

Di fronte alla diffusione del virus le varie città della Cina, inclusa Pechino, avevano attivato sistemi di contenimento come la quarantena di 14 giorni per chi tornava nelle proprie abitazioni da altre zone del paese:

Beijing has ordered everyone returning to the city to go into quarantine for 14 days or risk punishment in the latest attempt to contain the deadly new coronavirus, state media report.

Pechino, per far fronte alla diffusione del virus all’estero, aveva attivato la quarantena per i nuovi arrivati in città per due settimane:

Beijing will quarantine all travelers from overseas, including Chinese citizens, at designated locations for 14 days as the government shifts its focus to limiting imported coronavirus cases.

Misure che avrebbero di conseguenza, visti i numeri diffusi, limitato la diffusione dei contagi anche nelle altre regioni al di fuori dell’epicentro cinese, Wuhan e la regione di Hubei.

La Cina non ha subito problemi economici?

Il messaggio Whatsapp riporta quanto segue:

Un altro aspetto molto importante è che il mercato azionario mondiale si è quasi dimezzato! Ma questo virus non ha effetti sul mercato cinese …! Perché?

Leggendo l’articolo del Financial Times del 16 marzo 2020 troviamo altre informazioni come ad esempio quella relativa alla produzione industriale calata del 13,5% nei primi due mesi del 2020:

Industrial output tumbled 13.5 per cent in the first two months of this year, the National Bureau of Statistics said on Monday. This would represent the largest contraction on record, according to Reuters data. The urban unemployment rate also surged to 6.2 per cent in February, the NBS said.

Grafico della produzione industriale in Cina. Il crollo è presente nei mesi di gennaio e febbraio 2020 proprio in corrispondenza con l’epidemia.

L’articolo del Financial Times riporta molti altri dati che smentiscono l’affermazione che il virus non abbia avuto effetti sull’economia della Cina. Le vendite al dettaglio, ad esempio, erano crollate del 20,5%:

The latest economic data also showed that China retail sales plummeted 20.5 per cent year on year in January and February and fixed asset investment fell 24.5 per cent, down from 5.4 per cent growth when the data were last reported.

Il complottismo

Il messaggio Whatsapp riporta una conclusione basata sulle falsità precedentemente riportate aggiungendo la teoria di complotto che il virus sia un’arma biologica della Cina:

Qualunque sia la risposta, indicano solo una cosa: il virus cinese è l’arma biologica della Cina, che la Cina ha lasciato per la distruzione nel mondo! Dopo aver ucciso alcune persone, la Cina ha ora controllato questo virus! Forse ha anche medicine che non condivide con il mondo!

Come abbiamo più volte spiegato a Open, il virus non è stato creato o manipolato in laboratorio e non è controllabile tramite chissà qualche sistema tecnologico. Si ribadisce comunque che le affermazioni riportate nel messaggio non provano in alcun modo le accuse.

Il testo completo del messaggio Whatsapp

Riporto di seguito il testo completo del messaggio Whatsapp:

C’è qualcosa che non va in questo virus
Wuhan a Shanghai = 629 km
Wuhan a Pechino = 1052 km
Wuhan a Milano = 8700 km
Wuhan a New York = 12000 km
Wuhan a San Paolo = 17.964 km
Wuhan a Londra = 8880 km
Wuhan a Parigi = 8900 km
Wuhan in Spagna = 9830 km
Wuhan in India = 3575 km
Wuhan in Iran = 6560 km
Qualcosa è sbagliato…!
Il virus cinese è nato nella città di Wuhan, in Cina, e ora ha raggiunto tutti gli angoli del mondo, ma questo virus non ha raggiunto la capitale della Cina: Pechino e la capitale economica: Shanghai, vicino a Wuhan.
Perché?
Pechino è la città in cui vivono tutti i leader della Cina, i leader militari vivono lì, quelli che controllano il potere della Cina vivono lì, e Pechino non è stata chiusa, non è stata messa in quarantena, non è stata chiusa. È aperto! Il virus cinese non ha alcun effetto lì.
Perché?
Shanghai è la città che gestisce l’economia della Cina, è la capitale economica della Cina, vivono tutti i ricchi della Cina! Quelli che fanno andare avanti l’industria. Non c’è nessun blocco lì, il virus cinese non ha alcun effetto lì !!!
Perché …?
Il virus cinese è un virus pandemico. Gli è stato detto che il panico dovrebbe essere creato in tutto il mondo, ma non verrà a Pechino e Shanghai.
È molto importante porre questa domanda alla Cina.
Il virus cinese ha creato terrore nelle grandi città del mondo, quindi perché questo virus non ha raggiunto Pechino …?
Perché non sei venuto a Shanghai …?
Perché …?
Pechino e Shanghai sono le aree adiacenti a Wuhan! Il virus Wuhan ha raggiunto tutti gli angoli del mondo, ma non ha raggiunto Pechino e Shanghai …!
Perché …?
Oggi, tutta l’India e 1,3 miliardi di persone sono rinchiuse. La nostra economia è paralizzata, ma tutte le principali città della Cina sono aperte e, dall’8 aprile, anche la Cina sta aprendo Wuhan! Il mondo intero è afflitto dal terrore! Tuttavia, non arrivano nuovi casi in Cina e la Cina è aperta …!
Perché?
Un altro aspetto molto importante è che il mercato azionario mondiale si è quasi dimezzato! Ma questo virus non ha effetti sul mercato cinese …!
Perché?
Qualunque sia la risposta, indicano solo una cosa: il virus cinese è l’arma biologica della Cina, che la Cina ha lasciato per la distruzione nel mondo! Dopo aver ucciso alcune persone, la Cina ha ora controllato questo virus! Forse ha anche medicine che non condivide con il mondo!
Perché…?
Perché è stato il più grande attacco terroristico nella storia umana. Anche con la partecipazione DIRETTA del presidente dell’OMS, un marxista militante etiope, guidato dalla dittatura cinese e posto alla presidenza dell’OMS attraverso lo sforzo diplomatico del governo cinese.

Open.online is working with the CoronaVirusFacts/DatosCoronaVirus Alliance, a coalition of more than 100 fact-checkers who are fighting misinformation related to the COVID-19 pandemic. Learn more about the alliance here (in English)

Leggi anche: