Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Coronavirus. Il falso documento della Questura di Roma con i divieti per le attività ricreative in mare

Circola sui social un falso documento con dei divieti posti dalla Questura di Roma. Quest’ultima smentisce

Circola via Whatsapp lo screenshot di un documento attribuito alla Questura di Roma dove sarebbero riportati dei divieti in merito all’emergenza Coronavirus nel nostro paese.

La richiesta di verifica.

Nel documento si sostiene che vi sia un divieto assoluto fino a data 11/06/2020 di svolgere determinate attività a scopo ricreativo (riporto con gli errori di battitura):

Uso di natanti privati fino a mt 11 entro 6 miglia dalla costa

Uso di bilance da pesce anche se appartenenti a enti di stato

Uso e divieto di pesca con canna o altro mezzo utile e di competenza

Divieto di raccolta frutti di mare come mitilli telline vongole cannollicchi e simili

Divieto di pesca subaquea e immersioni a scopo fotografico con bombole ossigeno o snokel

E fatto divieto di uso di reti da pesca da posta sciabbiche e rezzagli in genere

Stavo per contattare la Questura di Roma, ma dieci minuti dopo la richiesta di verifica è stato pubblicato un post Facebook dalla pagina ufficiale della stessa Questura dove vengono prese le distanze dal documento bollandolo come falso:

Roma. La #PoliziadiStato non riconosce come proprio un documento diffuso su internet riguardante il divieto di svolgere attività balneari a scopo ricreativo. #questuradiroma #essercisempre

Nelle ultime ore sta girando su internet un documento con intestazione “Questura di Roma-DIVISIONE POLIZIA AMMINISTRATIVA E SOCIALE”, riportante il logo della Repubblica Italiana, con il quale, unitamente a Guardia di Finanza, Carabinieri, Esercito Italiano, Capitaneria di Porto e Guardia Costiera, si farebbe divieto, a causa di possibilità di contagi Covid 19, di svolgere diverse attività balneari a scopo ricreativo fino all’11 giugno 2020. Quanto riportato su tale documento è da ritenersi falso ed ingannevole per la pubblica fede e non deve essere preso in considerazione. Si allega copia dell’atto.

Open.online is working with the CoronaVirusFacts/DatosCoronaVirus Alliance, a coalition of more than 100 fact-checkers who are fighting misinformation related to the COVID-19 pandemic. Learn more about the alliance here (in English)

Leggi anche: