Coronavirus, festa di laurea in vista? In Campania c’è la bomboniera di Vincenzo De Luca col lanciafiamme

«Era nata come una caricatura – scrive l’artigiano – mai avrei immaginato che potessero chiedermi di farla davvero come bomboniera»

Perché regalare un banale ammennicolo che finirebbe impolverato chissà dove, su qualche mensola remota di casa, agli invitati alla festa di laurea, quando si può essere davvero originali e regalare un Vincenzo De Luca miniaturizzato, in ceramica, che imbraccia un lanciafiamme? Quello che era un avvertimento del presidente della Regione Campania a proposito delle misure di contenimento per il Coronavirus – «Festa di laurea? Vi mando i carabinieri col lanciafiamme» – diventa ispirazione per un artigiano di Cercola, in provincia di Napoli, che ha creato una statuina ironica del governatore armato e con in mano una pergamena, che presto diventerà una bomboniera per il giorno più atteso dagli studenti universitari.

La foto della sua creazione ha attirato l’attenzione di un ragazzo che sta per laurearsi in Scienze motorie. La discussione della tesi è prevista per l’8 giugno e le bomboniere, senza dubbio originali, sono pronte. «Era nata come una caricatura – scrive l’artigiano – mai avrei immaginato che mi chiedessero di farla davvero come bomboniera».

Nel catalogo della sua bottega c’è anche De Luca che stringe un corno rosso, dopo le sue affermazioni sui “porta seccia” – coloro che portano sfortuna: «In Campania dobbiamo combattere contro due nemici: il virus e i porta seccia», aveva detto De Luca.

Il parere degli esperti:

Leggi anche: