Coronavirus, calano leggermente i morti: +130 (ieri erano 156), stabili i nuovi contagi: +652. La Lombardia non frena – Il bollettino della Protezione civile

Sono stati effettuati 75.380 tamponi in 24 ore (ieri erano 71.679). Diminuiscono i guariti: +2.160 (ieri erano +2.278)

Il bollettino del 22 maggio

In Italia continua a scendere il numero delle persone ancora infette. Oggi si registra un calo di -1638 positivi (ieri erano -1792, due giorni fa –2.377, tre giorni fa, –1.424). Il totale degli attualmente positivi al virus è 59.322 (ieri erano 60.960). È quanto emerge dagli ultimi dai diffusi dalla Protezione civile sull’andamento dell’epidemia da Coronavirus.


Il bilancio dei decessi è arrivato a 32.616, ieri erano 32.486. Nell’ultima giornata si sono registrate 130 nuove vittime. Ieri e due giorni fa era rispettivamente 156 e 161, mentre quattro giorni fa era sceso a 99.

Lieve frenata nell’aumento dei guariti. Il dato di oggi segna 2.160 pazienti dimessi a fronte dei 2.278 di ieri e dei 2.881 di due giorni fa. Per un bilancio complessivo che è di 136.720 persone non più infette. Il numero dei pazienti in ospedale continua a diminuire: sono 8.957 (ieri erano 9.269). Di questi, 595 sono in terapia intensiva (ieri erano 640, il dato è sceso sotto i mille pazienti per la prima volta otto giorni fa). In calo anche le persone in isolamento domiciliare: in tutta Italia in questo momento sono 49.770 (ieri erano 51.051 ).

I nuovi casi di oggi sono invece 652. Numero che porta il totale a 228.658 Ieri il dato era di 228.006. Dall’inizio del monitoraggio sono stati effettuati 75.380 tamponi in 24 ore (ieri erano stati analizzati 71.679 tamponi in un giorno): il totale dei test è dunque arrivato a quota 3.318.778 (ieri era di 3.243.398), per un totale di casi testati di 2.121.847 (ieri erano 2.078.860).

Ieri e oggi a confronto

L’andamento dei nuovi contagi negli ultimi 10 giorni

I positivi Regione per Regione

In base ai dati ufficiali della Protezione civile, il numero di persone al momento positive al SARS-CoV-2 è così distribuito di regione in regione:

I casi (totali) provincia per provincia

Leggi anche: