Avellino, notte folle del sindaco osannato dalla movida. Urla e cori contro De Luca

Gianluca Festa ha deciso di sfidare l’ordinanza della regione, prolungando l’orario di apertura dei locali. E i giovani della città campana sembrano apprezzare

Altro sabato sera di “movida”. Questa volta però, con il benestare del sindaco di Avellino, Gianluca Festa, che in polemica con le decisioni della scorsa settimana della Regione Campania – che aveva posticipato la riapertura di bar e ristoranti a causa del Coronavirus – ha emesso un’ordinanza per prolungare l’orario di apertura dei locali, senza distinzione, fino all’una del mattino. Ieri sera è stato immortalato – durante un sopralluogo, come ha scritto lui stesso su Facebook – mentre parlava allegramente con una folla di ragazzi (alcuni dei quali senza mascherina) in una delle vie della città.

Il sindaco al centro della “movida”

In un video pubblicato online si vede una folla di persone fuori in via De Conciliis, ad Avellino. Al centro, il sindaco Festa che decide di stare in mezzo a loro per tentare di far rispettare le misure di contenimento, con dubbi risultati come si evince dal video.

Al contrario, chi era in strada – molti giovani e giovanissimi – ha accolto il sindaco circondandolo, intonando cori da stadio contro il presidente della Regione Vincenzo De Luca e scattando selfie con Festa. Ovviamente senza badare alle distanze di sicurezza. Tanto che i rappresentanti dell’opposizione hanno filmato tutto e ora, dice il capogruppo Luca Cipriano, si apprestano a presentare un esposto in procura.

Il sindaco Festa già ieri notte aveva postato un video su Facebook dicendo che dopo i suoi controlli non aveva notato nessun atteggiamento particolarmente grave da parte dei cittadini. E stamattina ha rincarato la dose: «Devo dire che ho trovato un clima tranquillo e allegro. Mi sono soffermato a salutare molti giovani che ho incontrato lungo il mio percorso, entusiasti per la ritrovata libertà».

Le sardine denunciano il sindaco

Una denuncia nei confronti del sindaco di Avellino, Gianluca Festa, è stata presentata da Claudio Petrozzelli, esponente locale delle Sardine, per quanto accaduto nella tarda serata di ieri in via de Conciliis. Petrozzelli si è recato in Questura dove ha fatto verbalizzare la denuncia all’Autorità giudiziaria contro il sindaco per «aver messo a rischio la salute dei cittadini». «Mi aspetto che vengano assunti i provvedimenti più severi nei confronti della irresponsabilità del sindaco di Avellino», spiega Petrozzelli.

Leggi anche: