Coronavirus, Fmi: «La crisi potrebbe creare 100 mln di poveri». Bruxelles intende aprire le frontiere interne Ue dal 15 giugno

Intanto Lufthansa si avvia a tagliare 22 mila posti lavoro full time

Sono 7.432.275 le persone contagiate da Coronavirus nel mondo, 418.052 i morti. Gli Stati Uniti sono il Paese più colpito con oltre 2 milioni di casi, seguono Brasile (772.416) e Russia (501.800). Per numero di morti, dopo gli Usa (113.209), i più colpiti sono Regno Unito (41.364) e Brasile (39.680), secondo i dati della Johns Hopkins University.


Usa

Ansa | Donald Trump

Negli Stati Uniti sono più di 2 milioni le persone contagiate da Coronavirus. Secondo il New York Times, sarebbero almeno 21 gli Stati dove i contagi sono in aumento. Il numero dei morti sfiora i 113mila.

«170mila morti fino a ottobre»

«La stagionalità risulterà un fattore importante» nell’ipotesi di una eventuale seconda ondata di casi di Coronavirus: è quanto afferma Cristopher Murray, direttore dell’Institute for Health Metrics and Evaluation dell’università di Washington. L’istituto, in base a un nuovo modello previsionale di terza generazione, per gli Stati Uniti prevede un cosiddetto plateau della curva dei contagi – ma anche un leggero aumento nel corso della bella stagione, e un nuovo rapido incremento delle morti da metà settembre.

La stagionalità, dice Murray, sembra quindi effettivamente importante. Ma ovviamente a essa si aggiungono anche le riaperture. Fino al primo ottobre, secondo le proiezioni dell’istituto, i decessi collegati a Covid-19 negli Usa raggiungeranno quota170mila.

Colombia

EPA/Mauricio Duenas Castaneda | Una veduta aerea di Quibdo, Colombia, 10 giugno 2020

Il governo della Colombia ha deciso di dare la possibilità alle amministrazioni locali di effettuare dei test pilota per riattivare voli interni e viaggi via terra di passeggeri: si tratta di un primo passaggio verso la riapertura del settore dei trasporti. Angela Maria Orozco, ministra dei Trasporti, dice che questi test potrebbero dimostrare al pubblico” che questa attività può essere ripresa con «tutti i protocolli di biosicurezza» necessari a prevenire il contagio.

Non c’è stata fino a questo momento richiesta formale da parte degli amministratori locali di testare la ripresa dei viaggi aerei, dice ancora la ministra, ricordando che le agenzie di viaggio sono autorizzate a vendere biglietti aerei internazionali con data di partenza dal 1 settembre.

Le Borse europee chiudono in profondo rosso

AFP/Eric Piermont

Chiusura in profondo rosso per le borse europee: bruciati 328 miliardi di capitalizzazione in un’unica seduta. La sola Piazza Affari chiude a –4,81%, bruciando 21,6 miliardi. Parigi registra –4,71%, Francoforte perde il 4,39%, Londra il 4,01% con il Ftse 100 a 6.075 punti. L’indice Euro stoxx 600 – quello che tiene insieme i principali titoli quotati sulle Borse europee, che lascia sul terreno il 4,10%: pesa la paura di una seconda ondata nell’epidemia di Coronavirus negli Stati Uniti e i numeri drammatici che vengono dall’America Latina.

Fondo Monetario Internazionale

La crisi del Coronavirus potrebbe spingere fino a 100 milioni di persone all’estrema povertà, mandando all’aria i progressi degli ultimi tre anni nella riduzione della povertà. Lo dice il direttore generale del Fmi, Kristalina Georgieva, sottolineando che alla luce di questo le autorità «devono fare tutto quello che è in loro potere per promuovere una crescita più inclusiva». La «buona notizia» è che i governi intorno al mondo hanno messo in campo misure straordinarie per un ammontare di 10.000 miliardi di dollari.

Belgio

Bruxelles ha presentato i piani per riaprire completamente le frontiere interne dell’Ue il 15 giugno e per consentire ai viaggiatori provenienti dai paesi dei Balcani di entrare nel blocco dal primo luglio.

Germania

EPA|ARMANDO BABANI

A causa della crisi economica la compagnia aerea tedesca si avvia a tagliare circa 22mila posti di lavoro full time. A dirlo è il sindacato Ufo.

Russia

EPA|YURI KOCHETKOV|Mosca, Russia

Sono stati superati i 500mila casi di Coronavirus in Russia. Secondo le autorità competenti i contagi nella Federazione sono 502.436, di cui 8.779 registrati nelle ultime 24 ore. Le persone decedute nel corso dell’ultima giornata a causa del virus sono ufficialmente 174, mentre le vittime dall’inizio dell’epidemia sono 6.532. Le persone guarite sono 8.367 nelle ultime 24 ore e 261.150 in totale.

Regno Unito

EPA|WILL OLIVER|Londra

Neil Ferguson, epidemiologo dell’Imperial College di Londra, le cui ricerche hanno convinto Boris Johnson a cambiare la sua strategia per la gestione dell’epidemia, ha dichiarato che se il lockdown fosse stato introdotto una settimana prima il numero delle vittime poteva essere dimezzato. Il Regno Unito ha al momento 291mila casi confermati di Coronavirus e almeno 41mila morti.

Iran

EPA|ABEDIN TAHERKENAREH|Tehran, Iran

Sono più di 180mila i casi di Covid19 in Iran, con 2.238 contagi confermati nelle ultime 24 ore. I nuovi decessi sono 78, per un totale che è arrivato a 8.584. I ricoverati in terapia intensiva. I test effettuati sono quasi 1 milione 200mila. Tuttavia, secondo una recente indagine resa nota da Ehsan Mostafavi, membro della task force nazionale per la lotta al Coronavirus, gli iraniani che sarebbero stati infettati sono circa 15 milioni, compresi gli asintomatici.

India

AFP| SAJJAD HUSSAIN |Nuova Deli, India

Sono quasi 10mila i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore in India. Per il Paese è record di casi giornalieri, con 357 nuovi decessi. Il numero di casi totali è arrivato a quota 286mila, con più di 8mila decessi.

Pakistan

EPA|SHAHZAIB AKBER|Karachi, Pakistan

Per il secondo giorno consecutivo il Pakistan fa registrare 5mila nuovi contagi. Secondo i dati diffusi dal ministero della Sanità, i contagi delle ultime 24 ore sono 5.834, un bilancio che porta il totale a 119.536. Il numero dei decessi è salito a quota 2.356, 101 in più rispetto alle 24 ore precedenti. Le province più colpite sono sempre il Punjab e il Sindh, rispettivamente con 45.463 e 43.790 casi.

America Latina

Ansa | Cimitero in Messico

In America Latina sono 1.458.386 le persone contagiate, +55.127 nelle ultime 24 ore. I morti sono 71.709 (+2.519), secondo quanto emerge da un’elaborazione dell’agenzia di stampa Ansa. Il Brasile rimane il più colpito, seguono Perù (208.823 contagi e 5.903 morti) e Cile (148.496 e 2.475).

Messico

Nelle ultime 24 ore il Messico ha registrato 4.883 nuovi casi, mai così tanti. I morti sono stati 708. Il bilancio totale nel Paese sale a 129.184 contagi e 15.357 morti, secondo quanto riporta il Guardian.

Brasile

In Brasile sono stati registrati 1.274 morti in 24 ore, sale a 39.680 il totale delle vittime. I casi sono 772.416, +32.913 nelle ultime 24 ore. San Paolo è lo Stato più colpito con 153.316 contagi e 9.862 vittime.

Leggi anche: