Basket, l’Nba riparte dalla Florida: tutti in ginocchio per George Floyd e Black Lives Matter – Il video

«Una protesta pacifica per la giustizia sociale», dice Il commissario NBA Adam Silver

I giocatori della Nba sono tornati e hanno mostrato il loro supporto per il movimento Balck Lives Matter durante la partita di giovedì 30 luglio. A contendersi la vittoria erano i Lakers e gli LA Clippers, nell’Arena dell’ESPN Wide World of Sport, a Orlando in Florida, Usa. La partita è iniziata con i giocatori in ginocchio, vestiti con le maglie del movimento #Blm, per ricordare la morte di George Floyd, il 46enne afroamericano ucciso durante un fermo di polizia.


Ad aderire sono state anche le Compton Kidz Club: hanno cantato l’inno nazionale americano. Il commissario NBA Adam Silver ha espresso il suo rispetto per «l’atto» compiuto dalle squadre. Lo ha definito «una protesta pacifica per la giustizia sociale: in questo caso quindi non rispetteremo la regola, di lunga data, che richiede di stare in piedi durante l’inno nazionale».

Leggi anche: