Lombardia, Fontana resiste e rilancia: «Se qualcuno si illude che io possa mollare, non ha capito niente»

«Non sono certo queste le ragioni che mi possono far allontanare dall’impegno che mi sono preso con i lombardi e che voglio onorare fino alla fine del mio mandato», dice in collegamento con la festa della Lega a Cervia

L’inchiesta sulla fornitura di camici, le polemiche, le indagini sulla zona rossa, la mozione di sfiducia in arrivo? Attilio Fontana promette: «Continuerò a combattere per la Lombardia. Se qualcuno pensa, si illude che io possa mollare, non ha capito niente. Non sono certo queste le ragioni che mi possono far allontanare dall’impegno che mi sono preso con i lombardi e che voglio onorare fino alla fine del mio mandato», dice in serata il governatore in collegamento video con la festa della Lega in Romagna, a Cervia: l’intervento è stato trasmesso dal programma In onda su La7.

«Di lavoro ce n’è tanto, ne abbiamo fatto tanto e ne stiamo facendo tanto, con ottimi risultati, anche con l’uscita dall’emergenza Covid», dice Fontana. «Grazie alla nostra determinazione, oggi non siamo tra le regioni peggiori d’Italia». A Cervia il presidente delle Regione era atteso di persona, ma ha avuto «un piccolo infortunio». Niente di grave», assicura. «Chi pensava che potesse essere qualcosa che mi metteva in un angolo, si allontani da ogni speranza. Mi riprendo, lunedì sono già in Regione per ricominciare a lottare per la nostra grande Lombardia».

Leggi anche: