Zangrillo, l’ultimo aggiornamento su Berlusconi: «Reagisce bene, ma siamo in una fase delicata»

Il medico del San Raffaele ha spiegato che il «decorso è regolare» e il paziente Berlusconi oggi è «tranquillo»

In un aggiornamento improvvisato in mattinata, il primario del San Raffaele Alberto Zangrillo ha ribadito la valutazione di «cauto ottimismo» sulle condizioni di Silvio Berlusconi, ricoverato per un principio di polmonite dopo essere risultato positivo al Coronavirus. «Come sapete – ha aggiunto Zangrillo – la forma clinicamente conclamata dell’infezione virale merita una terapia adeguata, ha i suoi tempi».

In questo momento: «siamo in una fase delicata – ha spiegato – Ripropongono le mie considerazioni di ieri, che qualcuno ha definito scarne, in cui manifestavo un cauto ottimismo, che ribadisco». Berlusconi finora «sta reagendo in modo ottimale alle cure, questo non vuol dire cantar vittoria. Anche perché appartiene a una categoria fragile. Oggi non verrà detto altro, per cui decorso regolare e il paziente è tranquillo».

Leggi anche: