Calabria, alla Sanità arriva Giuseppe Zuccatelli: la nomina in Cdm

La nomina dopo la fuoriuscita di Saverio Cotticelli e lo scandalo di queste ore

È Giuseppe Zuccatelli il nome indicato in Consiglio dei ministri per il ruolo di nuovo commissario ad acta per la Sanità in Calabria. Archiviato Saverio Cotticelli, alla sanità in Calabria, colpita dalla pandemia di Coronavirus e dagli scandali di queste ore, arriva quindi Zuccatelli. La nomina avviene su proposta del ministro dell’Economia, di concerto con il ministro della Salute. Zuccatelli ha 67 anni e una lunga esperienza in sanità. Già direttore generale dell’Inrca di Ancona ed ex sub commissario alla Sanità della Campania, è arrivato in Calabria a dicembre per altri incarichi. Raggiunto dall’Ansa dopo la nomina, nn ha rilasciato commenti ma solo comunicato di essere risultato positivo al Coronavirus nei giorni scorsi e di essere in isolamento.


Il Commissario – viene spiegato nella nota del Cdm – è incaricato di relazionare, con cadenza semestrale, al presidente del Consiglio dei ministri e ai ministri affiancanti in merito all’attività svolta, ferme restando le verifiche trimestrali e annuali previste dalla normativa vigente. «Questo commissario era stato nominato dal Governo precedente e non era stato rinominato dal nostro Governo, come invece ho sentito dire erroneamente in queste ore», attacca in giornata il ministro della Salute Roberto Speranza ospite su Rete4. «Però penso che ci sia un tema più grande che riguarda la sanità in quella regione e mercoledì, molto prima che scoppiasse questa polemica, noi abbiamo approvato in Consiglio dei ministri un decreto legge sulla sanità in Calabria che crea finalmente le condizioni per la ripartenza, perché mette più risorse, dà più poteri a chi deve governare quella sanità e mette in campo competenze più significative».

In copertina MotoreSanità/Twitter | Giuseppe Zuccatelli

Leggi anche: