Beppe Sala si ricandida a sindaco di Milano «per guidare una nuova trasformazione della città» – Il video

di Redazione

«Sono pronto, a voi decidere», ha detto Sala. La nuova fase sarà «difficile e faticosa, ma anche, e ne sono convinto, riporterà Milano a essere una città di ispirazione per il nostro Paese per l’Europa e per il mondo»

È nel giorno di Sant’Ambrogio che Beppe Sala annuncia la sua decisione: «Ho deciso di ricandidarmi a sindaco di Milano. Volevo essere totalmente sicuro e di avere le energie fisiche e mentali indispensabili per impegnarmi per un altro quinquennio. Ora sento che posso farlo, anzi sento che voglio farlo». Queste le parole del primo cittadino del capoluogo lombardo in un video affidato ai suoi canali social.


Il sindaco spiega di essere «fiero» di avere potuto guidare Milano in un periodo così particolare, «estremamente glorioso per i primi quattro anni e difficilissimo per l’ultimo». Per Sala il Coronavirus ha messo in discussione «molto, ma non tutto». «Non tutto perché i valori fondanti di questa meravigliosa città, dalla cultura universitaria, alla creatività, dall’imprenditoria all’impegno civico della cittadinanza non spariranno – ha affermato il sindaco – anzi costituiranno la miscela per ripartire».

«Mi candido a ottenere la vostra fiducia per poter guidare una nuova trasformazione di Milano – ha dunque concluso il primo cittadino -. Come potete capire dalle mie parole non mi candido quindi per completare il lavoro ma per avviare una nuova fase». Questo lo spirito con cui Beppe Sala si appresta a cominciare la campagna per la candidatura al suo secondo mandato di sindaco di Milano. La nuova fase di cui parla Sala sarà «difficile, faticosa, ma anche, e ne sono convinto, riporterà Milano ad essere una città di ispirazione per il nostro Paese per l’Europa e per il mondo. Sono pronto, a voi decidere».

Leggi anche:

Redazione