Sondaggio Masia, il lockdown di aprile divide gli italiani: cala ancora la fiducia nel premier Draghi

Tra i leader che ispirano maggiore fiducia continua il testa a testa tra Conte e Meloni. Zaia supera il leader della Lega Salvini e il Pd continua ad arrancare

Dopo l’exploit di inizio mandato, continua a calare la fiducia degli italiani nel governo Draghi. Stando agli ultimi dati del sondaggio di EMG Acqua, presentati durante la puntata odierna di Agorà su Rai2, il Il 49% degli italiani ha poca o nessuna fiducia nell’esecutivo guidato dall’ex numero uno della Bce, mentre Il 41% ne ha «molta o abbastanza».


EMG Acqua per Agorà | La fiducia nel governo Draghi, 1 aprile 2021

Dopo il via libera del Cdm al decreto Covid, il 50% degli italiani è d’accordo con la decisione del Governo di abrogare le zone gialle fino al 30 aprile, mentre il 46% si dice contrario. Sul fronte delle riaperture scolastiche che prevede il ritorno alla didattica in presenza, anche in zona rossa, per gli studenti fino alla prima media, il 54% degli italiani accoglie favorevolmente tale misura, mentre il 41% è contrario. 

EMG Acqua per Agorà | L’opinione sulla proroga delle zone gialle fino al 30 aprile, 1 aprile 2021
EMG Acqua per Agorà | L’opinione sulla riapertura delle scuole primarie anche in zona rossa, 1 aprile 2021

La fiducia nei leader

Continua a diminuire la fiducia verso il presidente del Consiglio, Mario Draghi: l’indice di gradimento si flette ancora di 2 punti e, questa settimana, si attesta al 54%. Rispetto al sondaggio della settimana scorsa, resta invariata la situazione al secondo posto, che vede l’ex aequo tra l’ex premier Giuseppe Conte e la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, entrambi al 41%. Cresce di 1 punto la fiducia nei confronti del presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, che con il 35% delle preferenze, supera così il leader della Lega, Matteo Salvini (34%) e il presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini (34%). A chiudere la lista il segretario del Partito Democratico, Enrico Letta, che raccoglie il 31% delle preferenze e il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, che cresce di 1 punto su base settimanale e si attesta al 27%. 

Leggi anche: