Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Bruno Pizzul per Italia-Inghilterra? All’appello sui social risponde l’ex telecronista Rai: «Lusingato, ma non è fattibile»

Il giornalista ha frenato gli entusiasmi nati sui social e che lo volevano alla cronaca della partita al posto di Rimedio, contagiato dal virus

Dopo la scoperta del contagio da Covid che ha coinvolto anche il giornalista Alberto Rimedio, la Rai sta cercando un sostituto per la telecronaca della finale di Euro 2020 tra Italia e Inghilterra. Ed è partito il toto-cronista per capire chi commenterà la partita di Wembley. Tra le suggestioni proposte dagli utenti sui social network si sono susseguiti nomi di cronisti sportivi come Francesco Repice e Riccardo Cucchi, iconici per i loro racconti via radio delle partite della domenica. Ma su tutti è spuntato un nome: Bruno Pizzul. Il leggendario telecronista Rai, infatti, è finito in tendenza su diverse piattaforme social con l’hashtag #Pizzul, grazie a migliaia di messaggi che ne richiedevano la presenza al posto di Rimedio. A poche ore di distanza dall’adesione di massa, tuttavia, è stato lo stesso giornalista a frenare gli entusiasmi. «Sono molto lusingato per tanto affetto, ma sono cose che si dicono sul momento. Non è fattibile», ha dichiarato Pizzul in un intervento all’agenzia LaPresse. «Ringrazio tutti coloro che hanno manifestato grande simpatia nei miei confronti, ma francamente non credo sia nemmeno da prendere in considerazione. Fa piacere, però», conclude, «vuol dire che qualcosa di buono abbiamo lasciato nel ricordo della gente».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: