Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il judoka algerino Nourine squalificato per 10 anni: alle Olimpiadi si era rifiutato di affrontare un atleta israeliano

Il provvedimento della Federazione internazionale riguarda anche il suo allenatore. Entrambi erano stati sospesi in attesa della decisione

Alla fine Fethi Nourine, il judoka algerino che a luglio si era ritirato dalle Olimpiadi di Tokyo per evitare di affrontare un atleta israeliano, Tohar Butbul, è stato squalificato dalla Federazione internazionale di judo. La squalifica è di 10 anni e coinvolge anche il suo allenatore, Amar Benikhlef. La Federazione aveva già sospeso, seppur temporaneamente, Nourine e Benikhlef sostenendo che i due avessero utilizzato le Olimpiadi «come una piattaforma di protesta per fare propaganda religiosa e politica» e violato il codice etico dei Giochi. Non potranno più partecipare agli eventi organizzati dalla Federazione almeno fino al 23 luglio 2031. Potranno comunque far ricorso al Tribunale arbitrale dello Sport, organizzazione internazionale indipendente con sede a Losanna. Ai giornali algerini Benikhlef aveva detto che «si erano dovuti ritirare» perché erano stati «sfortunati col sorteggio», spiegando poi che avevano «fatto la scelta giusta».


Foto in copertina: ANSA/IJF INTERNATIONAL JUDO FEDERATION


Leggi anche: