Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La mission impossible di Emiliano: portare solidarietà alla Cgil nella Nardò di Pippi Mellone – Il video

Nel Comune del Leccese si è appena insediato il sindaco vicino a CasaPound. Emiliano, che gli ha dato il suo endorsement, contestato dai presenti: «Cosa è venuto a fare? Siete voi che li avete legittimati»

Nel pomeriggio di oggi, 10 ottobre, Michele Emiliano ha portato la sua solidarietà alla Cgil a Nardò, finendo per essere contestato. Nel Comune in provincia di Lecce si è da poco insediato Pippi Mellone, sindaco vicino a CasaPound che recentemente ha ricevuto l’endorsement dello stesso Emiliano. Tra i presenti si sono levate voci come «Cosa è venuto a fare?», «C’è CasaPound in Consiglio comunale», «Siete voi che li avete legittimati», «Pippi Mellone ha detto che il fascismo non esiste». Il presidente della Regione Puglia, arrivato con tanto di pugno sinistro alzato, nel corso del suo intervento ha parlato così delle violenze di ieri nella manifestazione No Green pass di Roma: «La posizione che tutti dobbiamo assumere è questa: Forza nuova e CasaPound vanno sciolte perché sono organizzazioni neofasciste con le quali non si può più ragionare e bisogna assolutamente applicare le leggi. Da oggi comincia una mobilitazione istituzionale. La Regione Puglia come istituzione chiederà prima al Consiglio regionale, poi al governo, poi al prefetto, al ministro degli Interni di agire con assoluta durezza applicando la legge esistente. E voi sapete che noi quando diciamo una cosa poi la facciamo».


Leggi anche: