Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Brescia, parla il padre della 15enne uccisa da un colpo di fucile: «È partito dal fratello di 13 anni»

L’incidente è avvenuto mentre il padre assieme al ragazzino di 13 anni stava mostrando l’arma alla figlia

Sarebbe stato il fratello 13enne a far partire il colpo di fucile che ha ucciso sua sorella di 15 anni. A dirlo è stato il padre, arrestato ieri sera dopo la tragedia avvenuta a San Felice del Benaco, nel Bresciano. Secondo una prima versione dei fatti emersa dalla ricostruzione dei carabinieri, Roberto Balzaretti, 57 anni, stava mostrando il fucile con il figlio 13enne alla ragazza quando sarebbe partito un colpo che ha colpito al petto sua figlia. L’uomo, che si trovava in stato di fermo per omicidio colposo, adesso risulta indagato per omessa custodia delle armi e per aver messo nelle mani del figlio il fucile da caccia, regolarmente detenuto così come un’altra decina di fucili. Il bambino di 13 anni, autore materiale dell’omicidio, non è imputabile.


Leggi anche: