Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Assalto al Congresso Usa, la commissione di indagine: «Da Trump una frode per evitare la sconfitta»

Stando alle conclusioni della Commissione della Camera Usa che indaga sui fatti del 6 gennaio 2021, l’ex presidente americano «ha infranto diverse leggi»

Donald Trump e i suoi collaboratori hanno cercato di «ostacolare in modo illegale il Congresso nel conteggio dei voti elettorali» e «hanno cospirato per frodare gli Stati Uniti». Queste le conclusioni alle quali è giunta la Commissione della Camera statunitense che da tempo indaga sull’assalto a Capitol Hill del 6 gennaio 2021. A rivelarlo è Politico il quale evidenzia che i risultati di tutta l’indagine sono stati inviati nelle ultime ore a una Corte federale statunitense. Stando a quanto riportato nell’inchiesta, Trump ha dunque «infranto diverse leggi cercando di impedire al Congresso di certificare la sua sconfitta». In particolare, secondo le carte che la testata ha potuto visionare in anteprima, l’ex Capo della Casa Bianca e il suo avvocato John Eastman facevano parte di quella che è stata chiamata una «cospirazione criminale» così da tentare di rovesciare il risultato delle elezioni presidenziali del 2020 che ha visto trionfare l’attuale presidente Joe Biden. Con questo invio dei risultati dell’inchiesta alla Corte federale, la Commissione della Camera statunitense prova anche a fare il tentativo di ottenere l’autorizzazione per l’accesso alle email dell’avvocato coinvolto che invece ha rivendicato il segreto professionale.


Leggi anche: