Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Pietro Diomede e il tweet sull’omicidio di Carol Maltesi: Zelig esclude il comico dagli show

Contro il “comico” si è schierato anche Alessandro Gassman: «Io penso che lei rappresenti a pieno il gradino più basso e repellente della specie umana, si vergogni e chieda scusa alla famiglia della vittima»

Pensava di fare dark humor, e invece ha suscitato solo un senso di generale disgusto. Pietro Diomede, noto per la partecipazione a diversi show televisivi, su Twitter ha ben pensato di “ironizzare” sulla morte di Carol Maltesi, la 26enne uccisa e fatta a pezzi nella sua casa nel Milanese dal vicino di casa Davide Fontana. Un’uscita davvero di basso livello, che ha portato numerosi utenti di Twitter a segnalare il tweet e a chiedere a Zelig di allontanare l’attore dagli spettacoli. Alcune ore dopo, gli organizzatori dello show hanno annunciato l’esclusione di Diomede dai comici che avrebbero fatto parte dei prossimi spettacoli: «Abbiamo ricevuto segnalazioni in seguito al tweet di un artista che avrebbe dovuto esibirsi presso lo Zelig il 12 Aprile. Ci dissociamo completamente da quel tweet, che disapproviamo nella maniera più assoluta. Di conseguenza, l’artista è stato escluso dalla programmazione Zelig». A unirsi al coro di critiche nei confronti del comico c’è anche l’attore Alessandro Gassman: «Io penso che lei rappresenti a pieno il gradino più basso e repellente della specie umana. Si vergogni e chieda scusa alla famiglia della vittima».


Leggi anche: