Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Draghi è tornato al Quirinale a fare il punto con Mattarella. Restano sul tavolo le dimissioni

Il premier sale al Colle alla vigilia del voto di fiducia alle Camere

Mario Draghi è salito al Quirinale per incontrare Sergio Mattarella. L’incontro di stamattina, 19 luglio, arriva alla vigilia delle comunicazioni del presidente del Consiglio alle Camere. Secondo fonti del Quirinale, l’incontro rientra nelle «consuete interlocuzioni tra presidente e premier, tanto più in fasi delicate come l’attuale, e all’indomani del viaggio in Algeria». Il premier aveva già incontrato il presidente della Repubblica il 14 luglio, giorno dell’annuncio delle dimissioni, che a quanto si apprende restano sul tavolo. Giovedì scorso Mattarella aveva rimandato la risoluzione della crisi in Parlamento, con il voto di fiducia. Secondo quanto annunciato ieri dalla presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati e dal presidente della Camera Roberto Fico, le comunicazioni di domani e il successivo dibattitto con il voto partiranno da Palazzo Madama. Stamattina Draghi ha già incontrato il segretario del Partito democratico Enrico Letta a Palazzo Chigi, che in questi giorni sta lavorando per portare tra i governisti una fetta sufficiente dei parlamentari M5s (alla Camera con la cosiddetta operazione Crippa), così da isolare Conte, riesumare la maggioranza e tenere in piedi l’esecutivo.


Immagine di copertina: elaborazione grafica di Vincenzo Monaco


Continua a leggere su Open

Leggi anche: