Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Questa statua non rappresenta il Dio Maya antenato di Batman: è del 2014

La scultura, spacciata come un reperto archeologico, è in realtà stata realizzata per una mostra dedicata al celebre supereroe

Circola una nuova teoria sui social network secondo la quale Batman non sarebbe un semplice supereroe frutto di fantasia. Le sue origini sarebbero piuttosto da rintracciare molto indietro nel tempo, nelle antiche civiltà Maya che adoravano un Dio dal corpo di uomo e le orecchie di pipistrello. La prova sarebbe nella foto di una statua di cui adesso ricostruiremo la storia.

Per chi ha fretta:

  • Molti utenti sui social hanno rilanciato la teoria secondo cui il personaggio di Batman è stato ispirato dall’Antica Mitologia Maya
  • Come prova, viene citata una statua che raffigurerebbe il Dio Camazotz, a metà tra un uomo e un pipistrello
  • La scultura in realtà è molto più recente: è stata realizzata nel 2014, in occasione di una mostra dedicata all’iconico eroe della Dc Comics

Analisi

Il 2 luglio è stato pubblicato un post su Facebook che recita così: «Nell’Antica Mitologia Maya si narra di una Divinità dal corpo di uomo, la testa di pipistrello e le orecchie a punta.. Il Dio “Camazotz”.. Molto tempo prima che la Dc Comics ci presentasse il Super Eroe “Batman”. Nesuna correlazione??». Il testo accompagna due foto: nella prima, vediamo l’iconico supereroe dalla maschera nera. Nella seconda, una statua che presenta la stessa sagoma di Batman, ma è molto più elaborata e ha l’aspetto di un reperto archeologico a dir poco usurato.

La teoria non è nuova. Una semplice ricerca su Facebook ci riconduce presto ad altri post, risalenti ad anni passati, che ripropongono il paragone chiamando in causa la statua. Molti di essi arricchiscono la loro storia di alcuni dettagli. Come questo lungo testo, che recita:

Molti personaggi, spesso legati al mondo della fantascienza, sono ripresi dal nostro passato

Circa 2500 anni fa, l’antica civiltà Maya adorava Camazotz, un dio antico che aveva il corpo di una persona e la testa di un pipistrello.

Molte sono le prove archeologiche che lo possono dimostrare.

Camazotz è il nome del Dio Maya, il precursore di Batman della DC Comics, una misteriosa divinità che simboleggiava la notte, la morte e il sacrificio.

Ma quali erano le Origini di Camazotz

Un Dio relativamente sconosciuto della mitologia Maya, considerato l’antico dio pipistrello assassino. Alcune rappresentazioni possono essere ammirate nel museo Copàn, in Honduras, anche se la sua descrizione può essere ritrovata in alcuni testi e ritrovamenti Maya

Il nome ha origine da due antiche parole Maya “K’iche – Kame” che significa morte, e “sotz” che viene tradotto in pipistrello. L’adorazione in questo dio viene fatta risalire al 200 a.C. e si ritiene abbia avuto origine tra gli zopoteciani di Oaxaca, in Messico.

Alcuni studiosi credono addirittura che il mito che circonda i Camazotz sia andato ben oltre la terra degli antichi Maya, poiché storie di esseri simili si sono diffuse in tutto il Guatemala e fino al Brasile.

Popol Vuh e Camazotz

Se diamo un’occhiata al Popol Vuh troviamo alcune descrizioni di questo dio mitico

Il Popol Vuh, il libro del consiglio ‘o’ libro della comunità ‘, è una raccolta di narrazioni mitiche, leggendarie e storiche delle K’iche, il popolo maya che abita il Guatemala moderno.

Il libro, di grande valore storico e spirituale, è stato chiamato Sacro Libro o Bibbia della Quiche Maya.

Nel Popol Vuh, Camazotz era un nome comune che si riferiva ai mostri simili a pipistrelli che i due eroi Maya Hunahpú e Ixbalanque incapparono durante le prove nel mondo sotterraneo di Xibalba.

Si credeva che il dio pipistrello avesse il potere di curare qualsiasi malattia, ma anche il potere di tagliare la corda divina della vita che unisce il corpo all’anima.

I sacerdoti Nahua invocavano il dio pipistrello quando chiedevano la salute.

Non possiamo essere certi che nel lontano 1939 Kane e Finger avessero ben presente la cultura maya e la figura di Camazotz. Tuttavia è indubbio l’impatto, anche indiretto, che questa divinità infernale ha avuto sulla nostra cultura, regalandoci uno dei supereroi più complessi e affascinanti di sempre.

Di post come questi ne possiamo trovare tanti, condivisi ad esempio qui, qui e qui. La teoria ha fatto però il giro del mondo. La statua, per esempio, viene menzionata anche in questo video di YouTube in coreano, che pretende di discutere vari “misteri storici” ed è stato visto più di 130.000 volte. Presenta il busto come un manufatto Maya. E in molti sembrano aver creduto di trovarsi al cospetto di un autentico pezzo storico. Ma questo messaggio è fuorviante.

Batman e Camazotz

La foto originale che vediamo citata nei post proviene dal sito Web di Kimbal Studio, uno studio di design con sede a Merida, in Messico. Lo scatto ritrae un’opera che richiama davvero la divinità sopracitata: il suo titolo è infatti «Batman Camazotz». Nei siti messicani che ricostruiscono la storia e le tradizioni locali, leggiamo che

Il nome Camazotz si traduce in “pipistrello della morte” o “pipistrello”. Questa divinità appare nel Popol Vuh ed è ancora una figura molto importante nella continua religione Maya. Camazotz è descritto come un pipistrello dal naso a foglia antropomorfizzato. Ciò ha portato a congetture sulla fonte del mito. Alcuni credono che i popoli antichi lo basassero sul comune pipistrello vampiro o su Desmodus draculae, una specie molto più grande, entrambi dal naso a foglia pure. Entrambe queste specie abitavano l’area di Oaxaca, in Messico, nel 100 d.C., quando una divinità pipistrello fu menzionata per la prima volta in un culto della tribù zapoteca. Gli zapotechi credevano che i pipistrelli rappresentassero la notte, la morte e il sacrificio

E dunque, la statua di cui abbiamo parlato rappresenta davvero questo dio pipistrello? Non esattamente.

A raccontarci la storia della statua è lo studio di Design Kimbal, che nella descrizione dell’opera ne ripercorre le origini. Che sono ben più recenti di quanto ipotizzato: la scultura è stata infatti realizzata solo nel 2014, in occasione del 75° anniversario dalla nascita del supereroe dal mantello nero. «La Warner Bros Entertainment con il supporto del Museo messicano del design (MUMEDI) ha invitato 30 artisti a partecipare alla mostra ‘BATMAN A TRAVÉS DE LA CREATIVIDAD MEXICANA (Batman attraverso la creatività messicana)’ per lo sviluppo e l’intervento delle sculture in vetroresina del personaggio in occasione del suo 75° anniversario». Su Behance, il social degli artisti e dei creativi, è inoltre possibile trovare ulteriori scatti che documentano il processo che ha portato alla realizzazione dell’opera.

Il riferimento alla mitologia antica, d’altro canto, non era proprio campato per aria. Il pezzo rappresenta infatti un omaggio al passato preispanico del Messico, prendendo ispirazione da Camazotz e dai manufatti trovati in un antico tempio Maya nel sito archeologico di Palenque, nel sud-est del paese. Tuttavia, come racconta questo servizio di Abc news, le statue dell’epoca che lo raffiguravano avevano un aspetto ben diverso da quello dell’eroe della Dc Comics.

Il pezzo diventato virale su Facebook è stato esposto nel corso della mostra dal nome «Batman a través de la Creatividad Mexicana», tenutasi dal 4 settembre all’8 ottobre 2014 presso il Museo messicano del design (MUMEDI) di Città del Messico. La mostra è stata raccontata e recensita anche dai quotidiani locali. Il pezzo può essere visto anche al minuto 13 e 45 secondi in questo video di YouTube che mostra una visita alla mostra. 

Conclusioni

I post che correlano il personaggio di Batman all’antico eroe Camazotz citano una scultura che non è un reperto archeologico, bensì una statua realizzata otto anni fa per una mostra dedicata al celebre eroe della Dc Comics.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: