Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Meloni rinvia il voto all’ultimo, troppa calca ai seggi: «Andrà alla chiusura». Chi lo ha già fatto – I video

Quasi tutti i leader di partito hanno già votato, tranne la leader di FdI. Applausi per Mattarella al seggio di Palermo

Piccolo cambio di programma per Giorgia Meloni. La presidente di Fratelli d’Italia non voterà in mattinata a Roma, come inizialmente previsto, ma questa sera, intorno alle 23. Una scelta – spiega il suo staff – che è stata fatta per consentire un voto sereno agli elettori. Sono tanti, infatti, i seggi della Capitale in cui si registra oltre mezz’ora di attesa per votare. Segno di una discreta affluenza ma forse anche di lentezze nelle procedure di voto dovute alla novità del tagliando antifrode, un sistema di sicurezza messo a punto per contrastare la possibilità di sostituzione della scheda elettorale all’atto del voto. Ma chi sono gli altri leader di partito che hanno già votato? E come trascorreranno la giornata?


I leader di partito ai seggi

Il segretario del Partito Democratico, Enrico Letta, ha votato in mattinata all’istituto De Amicis/Cattaneo, nel quartiere Testaccio a Roma. E sempre nella capitale ha votato anche Carlo Calenda, leader di Azione, insieme alla moglie Violante Guidotti Bentivoglio. «Votate, votate liberamente, senza condizionamenti e senza paure», ha detto il candidato del Terzo polo ai seggi. Il suo alleato Matteo Renzi, leader di Italia Viva, ha votato in mattinata a Firenze, accompagnato dalla moglie Agnese Landini e dal senatore uscente e candidato di Iv Francesco Bonifazi. La permanenza in Italia, però, sarà breve: in giornata, infatti, Renzi partirà per Tokyo per andare ai funerali di Stato dell’ex premier giapponese Shinzo Abe.


Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev | Enrico Letta si dirige al seggio per votare

Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev | Carlo Calenda nel seggio per il voto

A Milano, nel seggio di via Pietro Martinetti, ha votato il leader della Lega Matteo Salvini, che ha fatto sapere ai cronisti che trascorrerà la giornata in compagnia della figlia in un agriturismo. Sempre in mattinata, a Napoli, ha votato anche Luigi De Magistris, portavoce di Unione Popolare ed ex sindaco del capoluogo campano. Giornata di voto anche per le figure istituzionali. Il presidente della Camera, Roberto Fico, ha votato insieme alla compagna Yvonne De Rosa al suo seggio a Napoli. Grandi applausi invece per il presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha votato di prima mattina nella scuola Giovanni XXIII-Piazzi, a Palermo.

Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev | Il voto del presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Verso l’ora di pranzo si sono aggiunti alla lista di chi ha votato anche due ex premier. Il leader del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, ha votato al liceo Virgilio di Roma. Silvio Berlusconi, invece, in centro a Milano, dove ad attenderlo ha trovato anche un gruppo di parlamentari di Forza Italia. Un seggio affollato, che ha costretto l’ex premier a mettersi in coda: «Tutti in fila per andare a votare, che bravi», ha commentato Berlusconi. Pochi i leader di partito che, a mattinata conclusa, ancora non si sono recati ai seggi. Il leader di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni, ha votato nel pomeriggio a Foligno. Il premier Mario Draghi è rientrato dall’Umbria nel pomeriggio per votare presso il suo seggio, al liceo classico Mameli a Roma.

ANSA/UFFICIO STAMPA CHIGI/FILIPPO ATTILI / Il premier uscente Mario Draghi mentre vota al liceo Mameli di Roma

Fonte video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Continua a leggere su Open

Leggi anche: