Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Allarme aereo in tutta l’Ucraina, riparte la pioggia di missili russi: a Zaporizhzhia distrutte case e due scuole

Le sirene sono tornate a suonare in tutte le regioni del Paese, mentre le autorità locali avvertono che un altro durissimo attacco russo potrebbe abbattersi e di mettersi al riparo nei rifugi

Non si arrestano i bombardamenti in Ucraina. L’esercito russo sta lanciando missili ovunque, secondo quanto riferiscono le autorità di Kiev che stanno chiedendo ai cittadini di andare nei rifugi. Sono durati oltre un’ora i raid aerei in tutto il Paese, riferisce la testata locale Ukrainska Pravda. «Stanno arrivando i missili russi, prendete sul serio l’allarme aereo», ha annunciato il capo dell’amministrazione regionale di Mykolaiv, Vitaly Kim. Anche il presidente dell’amministrazione statale regionale di Kirovohrad, Andrey Raykovich, conferma gli attacchi e scrive sui social: «Il cielo mette paura, il nemico sta lanciando razzi in tutta l’Ucraina».


Il raid su Zaporizhzhia

Nel corso della notte sono i bombardamenti russi hanno demolito due scuole nel distretto di Pohovsky, nella regione di Zaporizhzhia, riferisce il capo dell’amministrazione statale regionale Oleksandr Starukh. Per il momento, non risultano vittime nell’esplosione delle due strutture. «La notte scorsa l’occupante russo ha colpito una scuola nel villaggio di Vozdvizhovka con due razzi. L’istituto scolastico è stato quasi completamente distrutto. Un altro razzo ha colpito un parco locale e case private. Anche una scuola nel villaggio di Dobropolye è stata distrutta dai razzi», ha detto Starukh. Nelle scorse ore le forze armate di Kiev avevano annunciato che si stavano preparando a liberare la parte occupata dall’esercito russo a Zaporizhzhia. Già nei giorni scorsi pesanti esplosioni avevano colpito tutta l’Ucraina. Le prime erano state avvertite proprio a Zaporizhzhia. Tra le città più danneggiate c’era stata anche Kiev.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: