Ad Asti una enorme svastica è comparsa su un campo simbolo della Resistenza

Il gesto, subito condannato, pare sia frutto di una protesta nei confronti del rally che si svolge lì vicino

I cerchi nei campi di grano non vanno più di moda. Ieri (primo giugno) è comparsa una svastica in un campo di Gorzano, una frazione di San Damiano d’Asti. L’azione ha scatenato indignazione sui social perché è stata realizzata vicino alle colline simbolo della Resistenza.

La svastica è stata rimossa poco dopo ma le foto di quel simbolo hanno provocato la rabbia degli abitanti della zona. Primo fra tutti, il sindaco appena eletto di San Damiano d’Asti, Davide Migliasso, che ha così commentato la vicenda: «Lo sfregio è stato prontamente rimosso, grazie anche all’intervento delle forze dell’ordine. Speriamo che cose del genere non si debbano ripetere per nessuna ragione».

Tra gli abitanti del posto si vocifera che il gesto possa essere stato compiuto in segno di protesta nei confronti del rally del Grappolo che si sta svolgendo proprio a San Damiano. Ad ogni modo, in molti hanno chiesto l’intervento delle forze dell’ordine per risalire al colpevole.

Leggi anche