Jessica Biel attivista no-vax? Eccola accanto a Robert F. Kennedy contro la nuova legge in California

Il testo di legge interviene sulle esenzioni mediche dalle vaccinazioni. Il figlio di Robert Kennedy è un attivista “critico” contro le vaccinazioni. Per l’attrice è la prima presa di posizione ufficiale sul tema

Robert F. Kennedy e Jessica Biel alleati contro i vaccini? Il figlio di Robert Kennedy e nipote di John F. Kennedy ha postato su Instagram una serie di foto in posa accanto all’attrice Jessica Biel alla California State House.

Robert F. Kennedy Jr. è un attivista ambientalista che da qualche tempo si è avvicinato alla lotta anti-vax, sostenendo per esempio – come ricostruisce Daily Beast – che i vaccini non sarebbero sicuri perché potenzialmente dannosi per una microscopica percentuale di bambini «medicalmente fragili». Olocausto era il termine, più che controverso, che aveva usato qualche anno fa per descrivere il numero di bambini con autismo negli Stati Uniti: una «epidemia» che attribuiva alle vaccinazioni.

Il testo di legge

Nel post su Instagram Kennedy definisce la Biel «coraggiosa»: insieme posano anche con attivisti e legislatori nelle sale dell’assemblea legislativa californiana.

Jessica Biel, sempre secondo la ricostruzione di Daily Beast, si è quindi unita a Kennedy nel fare pressione contro l’SB 276, una legge dello stato della California che limita le esenzioni mediche dalle vaccinazioni senza l’approvazione di un ufficiale di salute pubblica. Un disegno di legge che porterebbe le esenzioni mediche a diminuire del 40%, cui si oppongono i no-vax e lo stesso Kennedy, e sul quale si è “tiepidamente” detto critico anche l’attuale governatore della California Gavin Newsom.

Jessica Biel e i vaccini

L’attrice non aveva fino a ora pubblicamente preso posizione sulla questione vaccini. Nel 2015 si era parlato di un’eventuale decisione sua e del marito, il cantante Justin Timberlake, di non vaccinare il figlio, nato quell’anno, ma senza conferme.

Ora Kennedy conferma a Daily Beast che l’attrice sarebbe «turbata» dalla questione vaccini e in particolare dal bill in questione «a causa della sua particolare crudeltà»: porterebbe, questa la denuncia, a un obbligo vaccinale senza possibilità di scelta. Ma niente etichette no-vax, assicura il nipote di JFK (figlie, a suo dire, della «propaganda farmaceutica» e «bugiarda»): «Biel direi che è per i vaccini sicuri e per la libertà medica», racconta Robert F. Kennedy. «Il mio corpo, la mia scelta».

Preoccupazioni infondate, secondo la comunità scientifica. «I bambini che hanno bisogno di esenzioni mediche non avranno problemi a ottenerli anche se questo testo diventerà legge», dice a Daily Beast Leah Russin, direttore esecutivo di Vaccinate California. «Le persone che assumono farmaci immuno-soppressivi non avranno problemi a ottenere una deroga medica – e in effetti, le persone che hanno veramente bisogno di esenzioni mediche hanno disperatamente bisogno che tutti gli altri siano vaccinati. I consigli medici dovrebbero provenire da professionisti medici».

In copertina Robert F. Kennedy e Jessica Biel/Instagram

Leggi anche: