Maturità all’estero, i Paesi dove il diploma è più semplice da ottenere

Francia, Spagna, Regno Unito e Germania. Oltre ai 500mila studenti italiani ce ne sono molti altri in tutta Europa che affrontano prove simili

Oltre 500mila studenti stanno affrontando in questi giorni l’esame di Stato. Quella maturità che permetterà loro di prendere il diploma, iniziare a lavorare o cominciare una carriera accademica. Tre prove: due scritte e una orale. Per molti le prime due si sono già concluse. Ora manca solo il colloquio orale.

Intanto nel resto d’Europa, i loro coetanei stanno affrontando altri esami. Diversi, a volte più semplici, a volte più complessi. In certi casi questi certificati permettono direttamente l’accesso all’università, alcuni sono decisi da professori che già conoscono gli studenti, altri da commissioni interamente composte da esterni.

Francia

Il diploma di scuola superiore transalpino si chiama Bac, abbreviazione di Baccalauréat. Permette di iscriversi a quasi tutte le università. Per accedere a quelle più prestigiose, le Grande Ecoles, serve infatti un concorso, spesso preceduto da un anno di preparazione. Per ottenere il Baccalauréat gli studenti vengono valutati da una commissione esterna. Passare questo esame non è affatto semplice. La percentuale di bocciature arriva al 20%. Nel 2018 la percentuale dei promossi tra gli ammessi all’esame di maturità è stata del 99,5%.

Regno Unito

Qui l’esame che segna la fine delle scuole superiori e permette l’accesso alle università si chiama A-Level. Non è un test che viene organizzato direttamente dalle scuole. Per farlo bisogna rivolgersi a enti specializzati. Non ne esiste uno solo per tutto. Si deve ottenere un A-Level per ogni materia. Queste certificazioni vengono poi richieste quando è il momento di iscriversi all’università.

Per questo la scelta degli A-Level da affrontare è importante. Studiare per quelli giusti permette di iniziare il percorso accademico nella facoltà che si preferisce. Questo tipo di diplomi è diffuso in tutto il Regno Unito, o quasi. In Scozia gli A-Level sono sostituiti da altri diplomi come lo Scottish Higher.

Germania

Qui esistono tre diplomi che possono essere associati alla maturità. Il primo è quello che si può conseguire alla fine del Gymansium, paragonabile ai nostri licei, si chiama Abitur. Per prenderlo non serve un esame, ma viene conferito dalle commissioni interne in base ai risultati degli ultimi due anni di scuola. Quello che fa la differenza in questo caso è ancora una volta il voto. Chi ottiene i risultati migliori può permettersi l’iscrizione alle scuole più prestigiose.

Il secondo si chiama Realschulabschluss e si ottiene alla fine della Realschule, un percorso di preparazione più specifico del Gymansium. Infine c’è l’Hauptschulabschluss, il certificato che si ottiene dopo l’Hauptschule, basato su studi tecnici.

Spagna

Il nome del certificato spagnolo per la maturità è simile a quello francese: si chiama Bachillerato e si consegue in due anni dopo aver ottenuto il Graduado en Educación Secundaria, il diploma che si ottiene alla fine del percorso scolastico obbligatorio, fissato attorno ai 16 anni. Il Bachillerato serve anche come ammissione per l’università.

I diplomi europei

Esistono due diplomi che sono equivalenti a tutti gli esami di maturità dei 27 Stati che aderiscono all’Unione Europea. Il primo è il Baccalaureato europeo, ed è il diploma che si ottiene alla fine degli studi in una delle 14 Scuole europee sparse nel Vecchio Continente. Accedere a questi istituti non è semplice, di solito sono riservati ai figli di funzionari europei.

Per chi sogna già un futuro senza confini, esiste anche il Baccalaureato Internazionale. È possibile conseguirlo in circa 2.500 istituti sparsi in tutto il mondo ed è valido nelle università di 80 Paesi.

Leggi anche: