Sulla monnezza di Roma c’è anche un filmato “d’autore” di Ferzan Ozpetek – Il video

Tra chi testimonia la (nuova) emergenza rifiuti nella Capitale anche il regista di origini turche. E arriva la denuncia del Pd Roma: «Sotto la montagna di rifiuti in molte strade della città è un brulicare di vermi»

Che a Roma sia (di nuovo) emergenza rifiuti, soprattutto in alcune zone – è testimoniato da molti cittadini, anche on line. Quartieri, centrali e non, dove i rifiuti non vengono ritirati per settimane intere e dove l’odore, acuito dal caldo, non lascia scampo nonostante recenti ottimistici comunicati stampa dell’Ama, l’azienda che gestisce i rifiuti nella Capitale.

Che la situazione fosse nuovamente balzata agli onori delle cronache lo ha testimoniato anche l’intervento a gamba tesa, nei giorni scorsi, del vicepremier Matteo Salvini, che ha lanciato un’Opa sulla Capitale, annunciando i programmi leghisti per Roma, previo sfratto dell’attuale sindaca pentastellata Virginia Raggi. E che ancora prima aveva ironizzato con un post su Facebook sulla presenza di numerosi e «giganteschi» gabbiani nella Capitale. «Che cosa sono? Degli pterodattili? Se i rifiuti fossero rimossi dalle strade – aveva detto nel video – e non fossero lasciati lì a marcire per giorni non ci sarebbero in giro questi esseri giganteschi, questi gabbiani che sono belli in spiaggia meno in città».

Video d’autore

Tra chi testimonia la realtà circostante c’è anche, in questi giorni, Ferzan Ozpetek. Da giorni pubblica sui suoi profili social video di denuncia: sacchi dell’immondizia ammassati per terra, a circondare cassonetti stracolmi. La prima puntata potrebbe intitolarsi «Una tranquilla passeggiata nel quartiere». In notturna.

La seconda, solo poche ore dopo, «Di ritorno dalla spesa». «Roma mia, dopo 43 anni vederla così fa male», scrive su Twitter il regista di origini turche.

«Anche oggi, Ama sta intervenendo senza soluzione di continuità per rimuovere le giacenze di rifiuti ancora presenti in alcuni tratti del territorio della città di Roma», dice l’azienda municipalizzata in una nota di oggi. «Sono in corso attività di monitoraggio e interventi ad hoc in tutti i quadranti cittadini. Nelle ultime ore, in particolare, l’azienda è intervenuta con operatori e mezzi speciali (bob-cat, veicoli con cassa a ragno, ecc) in via Lanciani, piazza Marucchi, piazza Winckelmann (II municipio), Santa Rita da Cascia (VI municipio), via Bartoloni, piazza dei Consoli (VII municipio), via degli Stradivari (XII), Via Orti della Magliana (XI municipio), via di Isola Farnese, via delle Galline Bianche, via Offanengo (XV municipio), ecc».

La denuncia del Pd: «Verminai sotto ai rifiuti»

E però. Come se non bastasse, arriva nel pomeriggio di lunedì 24 giugno la denuncia della consigliera del Pd capitolino Valeria Baglio e del segretario del PD Ama Flavio Vocaturo. «Verminai sotto cumuli rifiuti. Il Campidoglio nega l’emergenza e per gli operatori Ama le condizioni di lavoro sono a rischio».

Foto / Pd Roma

«Operatori dell’Ama costretti ad operare in condizioni inaccettabili», scrivono Baglio e Vocaturo in una nota. «Sotto la montagna di rifiuti accumulati in molte strade della città è un brulicare di vermi. Le foto allegate sono eloquenti e mostrano quanto accaduto in VI municipio. In queste  condizioni i lavoratori di Ama sono esposti a pericolose conseguenze per la salute».  Il Campidoglio «nonostante le evidenze, continua a minimizzare e a dire che non siamo in emergenza».

In copertina accumulo di rifiuti in via Cassia, Roma, 20 giugno 2019. Ansa/Massimo Percossi

Leggi anche: