Fermento a casa Milan. Da Perin a Donnarumma, passando per il sogno Modric

Nella sede rossonera si vedono l’agente del portiere e Mijatovic, dirigente della Casa Blanca

Si era capito. Con la zavorra dell’esclusione dall’Europa League, il Milan ha subito un brutto colpo, ma uno pesante vuole anche esploderlo alla voce ‘calciomercato’. Le ultime ore sono state intense e ricche di incontri. Due in particolare. Uno con l’agente di Mattia Perin, Lucci; l’altro con Pedrag Mijatovic, dirigente del Real Madrid e potente intermediario di mercato.

Idea Perin per il dopo- Donnarumma

Il primo snodo riguarda la porta. Con Donnarumma sul mercato, ma il Psg ancora lontano dalle richieste (il Milan vuole 55 milioni cash), i rossoneri vogliono cautelarsi. E lo fanno chiedendo informazioni alla Juve, che ha retrocesso Perin a terzo portiere in virtù dell’ imminente ritorno di Gigi Buffon.

L’ex portiere del Genoa è valutato sui 18 milioni di euro. Un prestito oneroso con diritto di riscatto sembra la strada madre per entrambi i club. Aspettando Donnarumma e le nuove mosse del Psg…

Mijatovic, Modric e fratelli

Ansa / Luka Modric in azione durante Real Madrid – Barcellona della Liga 2018 – 19

Nella tarda mattinata è uscito da casa Milan, senza rilasciare dichiarazioni, anche Pedrag Mijatovic, dirigente del Real Madrid e potente intermediario. Il discorso, come accaduto lo scorso anno con l’Inter, potrebbe essere ricaduto su Modric.

Tentato dal Milan, corteggiato, ma quasi impossibile da raggiungere. Più facile ipotizzare una chiacchierata per Dani Olmo (campione d’Europa U21 con la Spagna, in forza alla Dinamo Zagabria) e Lovren, il difensore in uscita dal Liverpool e che il Milan vorrebbe affiancare ad Alessio Romagnoli.

Foto di copertina / Ansa

Leggi anche: