Bibbiano, quattro bambini tornano alle loro famiglie: erano coinvolti nell’inchiesta Angeli e Demoni

L’inchiesta si concentra su presunte certificazioni realizzate per sottrarre i bambini ai genitori naturali e affidarli a coppie giudicate più idonee

Lieto fine per quattro bambini coinvolti nell’inchiesta Angeli e Demoni. Il tribunale dei minori di Bologna ha deciso il ricongiungimento con le famiglie naturali. Così rende noto la Gazzetta di Reggio.

La decisione del tribunale, a quanto si apprende, non è recentisssima ed è emersa nel corso delle verifiche avviate dagli uffici giudiziari minorili su segnalazione della Procura di Reggio Emilia di anomalie e illeciti da parte dei servizi sociali della Val d’Enza.

Tornano dunque a casa dai loro genitori naturali quattro bambini dei sette entrati nell’indagine sui falsi affidi di Bibbiano condotta dalla procura di Reggio Emilia. L’inchiesta si concentra su presunte certificazioni realizzate per sottrarre i bambini ai genitori naturali e affidarli a coppie giudicate più idonee.

Intanto prosegue il lavoro dei giudici del tribunale dei minori di Bologna sulla settantina di fascicoli e segnalazioni inoltrati negli ultimi anni dai servizi sociali dell’Unione Val d’Enza.

Sullo stesso tema: