Chelsea-Liverpool, che primato: la finale di Supercoppa Europea a un arbitro donna

È la prima volta nella storia che una donna avrà le redini di una finale Uefa di calcio maschile

Stéphanie Frappart, ricordate il suo nome: la francese, 35enne di Val-d’Oise, arbitrerà la finale di Supercoppa Europea Chelsea-Liverpool il prossimo 14 agosto. Ed è la prima volta che un evento di calcio maschile di questo calibro viene dato in gestione a un direttore di gara di sesso femminile.

Frappart, che lo scorso luglio aveva diretto la finale di Coppa del Mondo femminile tra Stati Uniti e Olanda, allo stadio Kartal Yuvası, o Vodafone Arena, di Istanbul, avrà l’onere e l’onore di abbattere un muro di pregiudizi verso il calcio e gli sport femminili in genere. Milioni di persone assisteranno all’ennesimo esempio di come le donne possano raggiungere risultati sportivi di altissimo livello.

Arbitro da primati

Oltre alla finale di Coppa del Mondo femminile, Frappart è stata la prima donna ad arbitrare una partita di calcio maschile della Ligue 2, la seconda Serie francese. Qualche mese fa, l’ennesimo record: Amiens-Strasburgo, 28 aprile 2019. È Frappart a fischiare il calcio d’inizio, diventando la prima donna a dirigere una partita di Ligue 1 maschile.

Le congratulazioni della Uefa

«Ho detto in molte occasioni che il potenziale per il calcio femminile non ha limiti e sono felice che Stephanie Frappart sia stata scelta per dirigere la Supercoppa insieme a Manuela Nicolosi e Michelle O’Neal – ha dichiarato Aleksander Ceferin, presidente della Uefa».

«Come organizzazione, diamo la più grande importanza allo sviluppo del calcio femminile in tutte le aree. Spero che le doti e l’impegno che Stephanie ha mostrato nel corso della sua carriera per arrivare fino a questo livello sia di ispirazione per milioni di ragazze e donne in Europa e mostri loro che non ci devono essere barriere per raggiungere un sogno».

«Tra le migliori al mondo»

Parole di stima anche da Roberto Rosetti, presidente della Commissione Arbitri della Uefa. «Stephanie ha mostrato che è una delle migliori arbitri donne non solo in Europa ma in tutto il mondo. Ha la capacità per arbitrare ai più alti livelli, come ha dimostrato nella finale dei Mondiali di quest’anno. Spero che il match di Istanbul le dia ancora più esperienza mentre si avvia al picco della sua carriera arbitrale».

Leggi anche: