Valerio Mastandrea disposto a tutto per la Open Arms: «Ciao Salvini, fai sbarcare i migranti e ti voto»

«Ma n’è troppo?», gli scrive qualcuno. «Provamole tutte»

Non solo Hollywood: anche il cinema italiano si fa sentire (in realtà da molto prima) sulla questione dei 147 migranti bloccati in mezzo al mare a bordo della Ong Open Arms. E lo fa con un ultimo tentativo diretto al ministro dell Interno Matteo Salvini.

«Ciao Matteo Salvini, volevo dirti che se fai approdare Open Arms e sbarcare i detenuti, alle prossime elezioni ti voto». È quanto scrive su Twitter Valerio Mastandrea, uno degli artisti più apprezzati della scena cinematografica italiana.

«Ma n’è troppo?», gli scrive qualcuno. «Provamole tutte», risponde lui, sottolineando – qualora ce ne fosse stato il bisogno – l ironia del tweet. «Gli dai uno invece di zero spaccato?», interviene un altro utente.

Intanto il premier Conte, che lo scorso 15 agosto ha mandato una lettera aperta al leader del Carroccio proprio sul tema Open Arms, ha scritto di nuovo a Salvini per velocizzare le operazioni di sbarco dei minori a bordo (per i quali è ora stato nominato anche un tutor legale). Ma dal Viminale sottolineano: «Lo sbarco dei presunti minori a bordo è una scelta di esclusiva responsabilità del premier. La linea del Viminale non cambia».

Leggi anche: