«Come Zoff e gli azzurri del Mundial. Silenzio stampa fino alla fine. Parla solo Zingaretti». Il tweet-avviso di Franceschini

L’ex ministro più che mai in campo nella trattativa per la formazione del governo giallorosso

Dario Franceschini è in campo più che mai. Fin dall’indomani della sconfitta elettorale del 4 marzo teorizza la necessità di un governo con il M5s. Per oltre un anno gliene hanno dette di tutti i colori, a partire da Renzi. Poi le cose si sono ribaltate, con la crisi del governo gialloverde.

E improvvisamente l’ex ministro della cultura e l’ex premier si sono trovati alleati sulla linea di cercare ad ogni costo l’intesa con Di Maio e c.
Zingaretti, più freddo, ha dovuto adeguarsi.

Ma a guidare i giochi c’è al suo fianco proprio lui, Franceschini, determinato a arrivare al risultato. E ora che si è arrivati a una fase delicatissima propone un clamoroso silenzio stampa, evocando quello che permise agli azzurri di Bearzot di placare le polemiche e arrivare fino al titolo. Il tweet è eloquente:

Leggi anche: