Salvini: «Tra servizi segreti e liti nel governo, quanto ancora durerà il silenzio di Mattarella?» – Video

Sull’inchiesta in onda questa sera a Report, il leader leghista si è limitato a definire l’ex direttore della Padania (che nella puntata racconta dei rapporti con Gianluca Savoini) un ‘poverino’

Mercoledì il presidente del Consiglio Giuseppe Conte andrà al Copasir a riferire sugli incontri a Roma del ministro della Giustizia Usa con i vertici dei servizi segreti italiani.

Il segretario leghista Matteo Salvini non ritiene invece di dover riferire al comitato parlamentare (che finora non l’ha convocato e ora è guidato dal leghista Raffaele Volpi) sull’inchiesta ‘Moscopoli’ sui fondi russi alla Lega: «Non ho nulla da dire al Copasir. Non ho preso rubli e spero che le indagini si chiudano il prima possibile».

Sull’inchiesta in onda questa sera a Report si limita a definire l’ex direttore della Padania (che nella puntata racconta dei rapporti tra Salvini e Savoini) un ‘poverino’. A poche ore dal vertice di maggioranza sulla manovra economica, il leader leghista definisce le liti all’interno della maggioranza un «danno per gli italiani».

E dopo le parole di Matteo Renzi che sul palco della Leopolda si è augurato che l’attuale maggioranza elegga il prossimo presidente della Repubblica, ha aggiunto: «Tra servizi segreti e liti nel governo, quanto ancora durerà il silenzio di Mattarella?».

Leggi anche: