Sondaggi SWG: calano Pd e Lega, crescono M5S e Fratelli d’Italia

In soli sei giorni il partito guidato da Nicola Zingaretti lascia sul campo quasi un punto percentuale

Durante lo speciale del Tgla7 per le elezioni regionali in Umbria sono stati diffusi anticipatamente i sondaggi politici SWG sul gradimento dei partiti di solito diramati il lunedì.

Secondo l’istituto demoscopico, la Lega, che rimane ampiamente il primo partito, avrebbe perso nell’ultima settimana lo 0,4% passando dal 34% al 33,6%. Il Movimento 5 Stelle guadagnerebbe la stessa frazione di punto salendo al 18,2% dal 17,8%.

Questa crescita permette al M5S di sorpassare il Partito Democratico che in soli sei giorni cede quasi un punto percentuale, lo 0,8%. Il 21 ottobre il partito guidato da Nicola Zingaretti si attestava sul 18,8%, mentre oggi è quotato al 18% tondo. Ancora in crescita Fratelli d’Italia che oggi conquista il suo massimo storico al 9% (+ 0,6%).

Forza Italia resta invariata al 5,5%, mentre il neonato partito renziano, Italia Viva, lascia sul campo uno 0,4%: 5,2% rispetto al 5,6% di sei giorni fa.

Per quanto riguarda i cosiddetti partiti minori Sinistra italiana/Mdp Articolo 1 cresce dello 0,4%: si attesta oggi al 3,2%. Crescono, anche se in misura minore i Verdi, dall’1,9% al 2,1%. La stessa quota guadagnata dagli ambientalisti (lo 0,2%) è ceduta da +Europa che è sondata all’1,6%. In crescita Cambiamo! del governatore della Liguria Giovanni Totti che raggiunge il partito guidato da Emma Bonino.

Leggi anche