Coronavirus, ancora un caso sospetto in Europa: analisi su un’assistente di volo a Vienna

Un’assistente di volo cinese è stata ricoverata in messa in isolamento nell’ospedale Kaiser Franz Josef

Dopo la Francia, con tre pazienti nei giorni scorsi, anche l’Austria potrebbe avere un primo caso di coronavirus, il virus che dalla città cinese di Wuhan che ha infettato – secondo gli ultimi aggiornamenti – circa duemila persone e causato 56 morti in Cina.

Il caso

Si tratta di un’assiste di volo cinese che il 24 gennaio è arrivata a Vienna dopo essere stata nei gironi precedenti proprio a Wuhan. La donna è stata ricoverata ieri con sintomi influenzali e si trova attualmente in isolamento nell’ospedale Kaiser Franz Josef della capitale austriaca.

Il direttore medico degli ospedali viennesi Michael Binder ha dichiarato in una nota che per il momento «non possiamo escludere che si tratti di coronavirus». Le analisi sono attese entro 48 ore e saranno effettuate all’istituto di virologia dell’università di Vienna.

Il virus in Europa

Intanto il bilancio delle vittime per il coronavirus in Cina sale a 56 morti. Sono duemila i casi di contagio. Sono tre invece i casi di coronavirus confermati in Francia, i primi in Europa. Un caso è a Bordeaux, nel sud-ovest, gli altri due a Parigi.

In copertina WU HONG/EPA | Controlli medici nella metropolitana di Pechino, Cina, 25 gennaio 2020.

Leggi anche: