Università, gli atenei lombardi si riorganizzano per il coronavirus: sì alla laurea via Skype

Si tratta di un esperimento inedito quello che metteranno in pratica alcuni atenei, come l’università di Pavia

Conclusa la prima settimana di chiusura delle università in varie regioni italiane (Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna) a causa del Coronavirus, alcuni atenei lombardi hanno deciso di sperimentare una soluzione innovativa per ovviare ad alcuni dei disagi che ha comportato la chiusura, che potrebbe prolungarsi di altri sette giorni.

In primis, oltre alla sospensione dell’attività didattica e il rallentamento di una serie di attività di ordinaria burocrazia a causa della chiusura delle segreterie universitarie, pesa la posticipazione delle sessioni di esami e in particolare, degli esami di laurea. Un problema non da poco per chi ha bisogno del diploma di laurea per incominciare un nuovo corso di studi o uno stage lavorativo che però richiede il titolo di studio.

La didattica a distanza

Un problema al quale il ministero ha cercato di rimediare puntando sulla didattica online. «Da lunedì 2 marzo, nelle aree colpite dal coronavirus, gran parte degli universitari potrà progressivamente tornare a seguire le lezioni sul web grazie all’insegnamento a distanza», si legge nell’ultimo comunicato ufficiale del ministro dell’Università e della Ricerca scientifica, Gaetano Manfredi.

«Dopo un confronto sui provvedimenti sul contenimento dell’emergenza epidemiologica, con i rettori delle aree interessate abbiamo concordato tutte le disposizioni da attuare. Tra le altre, c’è quella utile a garantire la partecipazione degli studenti alle attività didattiche attraverso il web», ha aggiunto Manfredi.

Le lauree via skype

Il Rettore dell’ateneo di Pavia, Francesco Svelto, ha quindi comunicato che alcuni corsi di laurea offriranno le lezioni a distanza: a partire dal 2 marzo potranno essere fruite in un formato “pod-cast” nello spazio di e-learning dell’Ateneo, chiamato Kiro, a cui i docenti caricheranno le proprie lezioni.

Ma non solo questo. Andranno avanti gli esami, a distanza, tramite Skype. Così potranno avere luogo sia gli esami orali, sia gli esami di laurea che avverranno, come era già stato anticipato, con una settimana di ritardo rispetto alle date inizialmente previste.

Farà altrettanto il Politecnico di Milano dove si svolgeranno gli esami di laurea in diretta streaming per circa 1.200 studenti tra mercoledì e giovedì. Didattica a distanza o online anche per la Bicocca e per la Statale di Milano.

Quali università rimarranno chiuse?

Nel frattempo quindi le università lombarde – compresa l’Università di Pavia – , come in passato non hanno atteso le indicazioni del governo e hanno confermato la chiusura prorogata fino al 7 marzo. Hanno fatto altrettanto alcuni atenei del Veneto, a partire da Ca’Foscari.

Il parere degli esperti:

Leggi anche: